Il terrore nella cava (I racconti del mistero Vol. 2)

Compra su Amazon

Il terrore nella cava (I racconti del mistero Vol. 2)
Autore
Antonio Sizzi-Ziz
Editore
Antonio Sizzi-Ziz
Pubblicazione
10 giugno 2013
Categorie
"Il terrore nella cava" fa parte di una serie di racconti ambientati nell'Inghilterra vittoriana che riprendono le atmosfere dei romanzi di Edgar Allan Poe e Arthur Conan Doyle. Riepilogano delle storie inedite, di fantasia ma con precisi e puntuali riferimenti con la realtà (personaggi che agiscono in luoghi reali e verificabili). Le vicende conservano un buon ritmo d’incedere, con ripetuti colpi di scena, e mantengono le promesse fatte durante i percorsi narrativi. I capitoli sono integrati da numerose foto d’epoca che rafforzano la già cospicua struttura dei racconti.

INTRODUZIONE

Sheffield, 30 dicembre 1934.
“I recenti fatti di Loch Ness m’inducono a rivelare un segreto che in tutti questi anni ho giudicato opportuno non diffondere. Raccomando al lettore di avvicinarsi alla narrazione già privo del consueto scetticismo che accompagna queste tanto misteriose quanto impressionanti scoperte. Potere colmare in pochi minuti l'abisso temporale costituito da milioni di anni è un'impresa assai ardua per chiunque, perfino per me stesso che ho dedicato la vita affinché questo diventi realizzabile. Tuttavia dai tempi della mia gioventù, mai sono riuscito a vincere completamente l’esitazione nel rendere pubblici quei fatti terribili che appartengono agli esordi della professione e che finirono per condizionare tutta la mia esistenza. Gli aspetti e le dimensioni del fenomeno, come vedrete, giustificheranno completamente l’impreparazione a fronteggiarlo. Anche il solo rileggere questi scarni appunti contribuisce a proiettarmi in un’atmosfera di terrore mista a fascino che fu la compagna inseparabile dei fantastici giorni che sto per descrivere”. George F. Henderson.
1
La vocazione che maturai per gli studi paleontologici risale con precisione al 1884. Allora giovanissimo mi applicavo in materie mediche al college di Oxford. Il mio interesse però venne distolto da queste per dirigere spontaneamente verso alcuni fenomeni che accadevano poco lontano da quei formali banchi di studio.
Circolò la notizia che nella stessa contea dell'Oxfordshire a Stonesfield, vicino Woodstock, si può dire quotidianamente venivano rinvenuti resti di animali di origine indefinibile. Ciò che rappresentava il lato curioso della faccenda era l'inspiegabilità che fra questi ritrovamenti fossero catalogati in massima parte fossili di pesci dalle forme più strane, conchiglie e calchi di alghe. Il fatto non avrebbe suscitato tanto interesse se ci fossimo trovati in una zona prospiciente il mare. La cava di ardesia dove si verificavano questi reperti era assai lontana dal canale di Bristol, la sponda dell'oceano più vicina a Stonesfield.
Trarre delle conclusioni da questa circostanza richiedeva uno sforzo di immaginazione non indifferente. Soltanto molti anni più tardi si poté dare una spiegazione al fenomeno che stiamo osservando, ed essa fu sicuramente la più probabile ma anche la meno plausibile tra quelle formulate, tanto da dovere essere abbandonata quasi subito. Essa affermava che fu logico e naturale trovare resti di pesci in quella zona poiché millenni prima, lì c’era il mare. Questa riflessione serve a spiegare come il pensiero si evolva e come l'uomo agisca in funzione delle proprie scoperte. Ciò che molto tempo fa scandalizzava, ora affascina e quello che terrorizzava, eccita. Allora perché mai questo racconto dovrebbe prostrarvi se a colui che lo visse in prima persona sortì l’effetto contrario?
... (Continua)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Antonio Sizzi-Ziz

La vendetta delle Sette Sorelle (I racconti del mistero Vol. 1)

La vendetta delle Sette Sorelle (I racconti del mistero Vol. 1) di

"La Vendetta delle Sette Sorelle" fa parte di una serie di racconti ambientati nell'Inghilterra vittoriana che riprendono le atmosfere dei romanzi di Edgar Allan Poe e Arthur Conan Doyle. Riepilogano delle storie inedite, di fantasia ma con precisi e puntuali riferimenti con la realtà (personaggi che agiscono in luoghi reali e verificabili). Le vicende conservano un buon ritmo d’incedere, con r...