Un enigma dal passato: Un caso per il commissario Melis (Bollati Boringhieri Narrativa)

Compra su Amazon

Un enigma dal passato: Un caso per il commissario Melis (Bollati Boringhieri Narrativa)
Autore
Hans Tuzzi
Editore
Bollati Boringhieri
Pubblicazione
11/04/2013
Categorie
Le valli dell’Alto Verbano, primavera 1986. Un paese come tanti, piccolo, grazioso, raccolto, pronto ad accogliere i turisti come ogni estate. Ma questa non si annuncia un’estate come le altre. Non capita tutti gli anni, infatti, di fare un macabro rinvenimento come quello che degnamente conclude la conferenza del professor Maldifassi sulle streghe di Druogno.
Così il commissario Norberto Melis, ospite occasionale al seguito della compagna Fiorenza, viene incaricato dai superiori di dare una mano ai locali rappresentanti della legge. Per scoprire quasi subito, fra cene squisite e gite fra i boschi, quanto quel paesino da fiaba e i suoi decorosi e compìti abitanti celino segreti, invidie, rancori, antipatie, ostilità. E che, come sempre accade, il presente affonda le proprie radici nel passato, un passato ormai lontano. Ma scavare nel passato, si sa, può diventare molto pericoloso. Soprattutto quando quei giorni remoti vennero macchiati dal sangue.
La nuova, inedita indagine del commissario Melis conferma tutti gli ingredienti che hanno fatto amare ai lettori le precedenti: un linguaggio che, tra il dolente e l’ironico, mischia continuamente alto e basso, l’attenzione all’arte culinaria, una vicenda gialla alquanto intricata che si dipana per piccole intuizioni, con un insoluto crimine commesso durante l’ultima guerra che getta la propria ombra sul delitto contemporaneo, e un complicato puzzle di identità da comporre con le tessere di vittime e colpevoli.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Hans Tuzzi

Come scrivere un romanzo giallo o di altro colore

Come scrivere un romanzo giallo o di altro colore 1 di

«Tuzzi è il miglior autore di gialli di qualità attualmente al lavoro. »il Venerdì - la Repubblica - Corrado Augias«L’abilità quasi da prestigiatore di chi tratta come esseri più veri del vero i personaggi d’invenzione. »Corriere della Sera - Ranieri Polese«La cultura in un’oasi facile da raggiungere, senza altezzosità o snobismi vari. »il Fatto Quotidiano - Fabrizio D’Esposito«Tuzzi è un poker...

Perché Yellow non correrà

Perché Yellow non correrà 1 di

Chi ha ucciso – due colpi di pistola alla testa – lo sconosciuto trovato cadavere nei bagni dell’ippodromo, la sera di domenica 13 aprile 1980, a Milano? La vittima, già dagli abiti, appare appartenere a un mondo ben diverso da quello del senzatetto – il barbone, el barbùn, come si diceva in quegli anni – ucciso negli stessi giorni con spietata ferocia nel sottobosco umano di squallore e disper...

Il Maestro della Testa sfondata

Il Maestro della Testa sfondata 1 di

«Il commissario Melis indaga con la finezza e l’acume che i lettori di Tuzzi, uno dei nostri più eleganti giallisti, conoscono. La cerchia dei sospetti si allarga poi arriva, inaspettata, la sorpresa finale.»Il Venerdì - la Repubblica«Melis è abilissimo a depistarci… per poi riportarci al vero colpevole, inaspettato, proprio perché gli indizi erano sotto i nostri occhi ma non volevamo vederli.»...

Nessuno rivede Itaca

Nessuno rivede Itaca di

«L’ho aperto per dargli un’occhiata. In breve, ci sono caduto dentro.»il Venerdì di Repubblica - Corrado Augias«Tuzzi scrive addirittura benissimo; offre molto e non concede quasi nulla.»La Stampa - Mario Baudino«Tuzzi si dimostra un maestro.»Corriere della Sera - Ranieri PoleseUn musicista sciupafemmine, Tommaso, nato nel 1966, riceve, poco dopo il suo cinquantesimo compleanno, un lascito comp...

Polvere d'agosto: Un caso per il commissario Melis

Polvere d'agosto: Un caso per il commissario Melis di

«Attualmente il miglior autore di gialli di qualità.»il Venerdì di Repubblica - Corrado Augias«Hans Tuzzi ha reinventato il poliziesco all’italiana.»D-la Repubblica - Tiziano Gianotti«Tuzzi si dimostra un maestro.»Corriere della Sera - Ranieri PoleseQuali fili invisibili collegano noti e apprezzati professionisti della buona borghesia milanese alle piccole vite circoscritte nel povero periferic...

La belva nel labirinto

La belva nel labirinto di

Quale filo invisibile lega fra loro un sacerdote di frontiera, un travestito di mezza età e un brillante studente universitario nella cui auto giace cadavere una ragazza? E le altre vittime dell’anonima mano omicida che nell’estate del 1987 nelle vie di Milano porta la morte, annunciata dai beffardi e inquietanti Arcani dei tarocchi?A cosa si riferisce la misteriosa scritta che l’assassino trac...