Lo scandalo dell'osservatori astronomico (La memoria)

Il manoscritto ritrovato, il «sesto Jelling», pubblicato oggi per la prima volta. In una ambientazione del tutto originale, un osservatorio astronomico, Arthur Jelling indaga tra asteroidi e pianeti, psichiatri e scienziati. E con il consueto rigore e la solita capacità riflessiva riesce a sciogliere il groviglio di simboli e significati riposti nel delirio di un pazzo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giorgio Scerbanenco

Attraverso il confine

Attraverso il confine di

Un’estate fa Gianluigi giocava con barche di carta nella vasca del giardino. Quest’anno no: il suo passatempo preferito adesso è esplorare ogni angolo di quella villa in riviera, sempre piena di gente, con i viali del parco ingombri di macchine fuori serie o d’epoca e gli ospiti presi in un vortice tra sci d’acqua, corse in motoscafo, balli, bridge, tennis, caccia al tesoro e whisky a gogo. Una...

Traditori di tutti: Un'indagine di Duca Lamberti (Garzanti Narratori)

Traditori di tutti: Un'indagine di Duca Lamberti (Garzanti Narratori) di

Notte di nebbia a Milano. Una macchina ferma sull’orlo del Naviglio: all’interno un uomo e una donna, anzianotti, hanno mangiato e bevuto troppo, lui specialmente. Una ragazza spinge la macchina piano... un tonfo, qualche spruzzo, neanche una bollicina. Per Duca Lamberti, ex medico e poliziotto a mezzo tempo, tutto comincia una mattina di primavera: sulla porta, un giovanotto, lo manda l’avvoca...

Venere privata: Un'indagine di Duca Lamberti (Garzanti Narratori)

Venere privata: Un'indagine di Duca Lamberti (Garzanti Narratori) di

Le piccole dee della società dei consumi muoiono nei prati di periferia, ed è quasi sempre inutile indagare. L’omertà salva gli sfruttatori. Ma Duca Lamberti pensa che sia necessario insistere, comunque: «Più ne schiacci e più ce ne sono. E va bene, tenerezza mia, ma forse bisogna schiacciarli lo stesso». Venere privata, pubblicato per la prima volta nel 1966, è il primo romanzo della serie ded...

Sei giorni di preavviso (La memoria)

Sei giorni di preavviso (La memoria) di

Il primo romanzo giallo del futuro inventore del noir italiano. Un famoso attore riceve quotidianamente minacciosi messaggi con la data, il luogo e l’ora della morte. Il caso è affidato al riflessivo Arthur Jelling, archivista della polizia di Boston e investigatore sui generis. Ancora giovane Scerbanenco si dimostra un sofisticato risolutore di enigmi del tutto padrone dei mezzi narrativi.

L'antro dei filosofi (La memoria)

L'antro dei filosofi (La memoria) di

Un caso difficile e intricato per Arthur Jelling costretto a districarsi tra i componenti di una famiglia di fanatici moralisti che vive monacalmente in una squallida villetta di periferia. Sarà l’intuito e la conoscenza dell’animo umano che porteranno Jelling, poco a poco, verso la verità più segreta.

Il cane che parla (La memoria)

Il cane che parla (La memoria) di

Un assassinio sul treno per il timidissimo investigatore Arthur Jelling; e due misteri da risolvere: la vittima è stata uccisa con un colpo partito dall’esterno o, con un misterioso artificio, dall’interno? E chi ha potuto provocare l’arresto del treno necessario all’assassino per colpire?