Il grafico della febbre (La memoria)

Compra su Amazon

Il grafico della febbre (La memoria)
Autore
Friedrich Glauser
Editore
Sellerio Editore
Pubblicazione
21 dicembre 2012
Categorie
«Improvvisamente una porta si aprì, una ragazza si precipitò fuori e poiché il sergente era l'unica persona sulla strada lo afferrò per la manica e ansimò: - Venga!... La mamma!...C'è odore di gas!...». Il sergente Studer indaga e scopre un'oscura trama che ha per sfondo il mondo della legione straniera. Glauser è stato l'anticipatore dei gialli «umanistici».

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Friedrich Glauser

Morfina

Morfina di

Friedrich Glauser (1896-1938), autore “maledetto”, succube della morfina, è vissuto tra un ricovero in cliniche psichiatriche e carcere, tra una disintossicazione e l’altra. Bisogna partire da qui se si vuole apprezzare questo libro. Ciò che racconta sono i capitoli di un viaggio. Il percorso di una vita disperata. Glauser è alla ricerca di sé. Non trovandosi si offre alla droga. Senza rimpiant...

I legionari

I legionari di

I legionari? Una brutta razza. Fatta di ladri, assassini, stupratori e millantatori, molti millantatori. Millantano un passato che non esiste, per darsi un ruolo, un ruolo che non esiste. Perché cambia giorno dopo giorno, sotto il sole d’Africa. Sono uomini, con tutti i difetti degli uomini e nessun pregio, nemmeno quello dell’amicizia. In questo libro ci sono storie di individui che vogliono s...

Il regno di Matto (La memoria)

Il regno di Matto (La memoria) di

Il sergente è chiamato a indagare su un omicidio avvenuto nel «regno di Matto» dove per assioma giuridico vige l’incapacità e l’unico movente è la stessa insania mentale. Ma è così, e «dove cessa il regno di Matto, Studer?».

I primi casi del sergente Studer (La memoria)

I primi casi del sergente Studer (La memoria) di

Friedrich Glauser proclama, nella sua Lettera aperta sul romanzo poliziesco (1937), il contemporaneo Simenon un maestro e l’appena nato Maigret un modello. È certo che nessuno come l’investigatore svizzero può essere paragonato al commissario di «Quai des Orfèvres»: è anche lui calmo, corpulento, «nella media, ragionevole e trasognato». Con una differenza: Studer è più amaro e meno filosofo.

Il Cinese (La memoria)

Il Cinese (La memoria) di

Un doppio omicidio sconvolge la vita, apparentemente tranquilla, di un villaggio nelle vicinanze di Berna. Un nuovo caso per il sergente Studer.

Krock & Co. (La memoria)

Krock & Co. (La memoria) di

Una nuova avventura per lo scettico sergente Studer. Un giallo psicologico e d'atmosfera, con risvolti d'approfondita riflessione umana.