La giocatrice di Apricale (I tascabili)

Il balun ad Apricale è più di un gioco, fa parte della tradizione e ravviva da secoli il senso di appartenenza degli abitanti. Si gioca tra la piazza e i carugi.
È un gioco tipicamente maschile. Agnese, nostra compagna delle elementari faceva eccezione. L’unica donna a giocare al balun in grado di battere molti maschi. Malgrado avesse il fisico adatto, le donne hanno il cuore tenero e lei non era da meno.
Si innamorò ed iniziò un percorso amoroso che la condusse prima a Venezia poi fino in Cina dove il caso ce la fece reincontrare in una piazza di Pingyao città nella quale aveva importato il nostro gioco.
Questo libro racconta la sua storia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo