È novembre, commissario Marè: 4 (I luoghi del delitto)

Compra su Amazon

È novembre, commissario Marè: 4 (I luoghi del delitto)
Autore
Mario Quattrucci
Editore
Robin Edizioni
Pubblicazione
30 ottobre 2012
Categorie
La prima indagine del commissario Marè

A Roma, nel novembre del 1992, un delitto e un suicidio. Alla ricerca della verità sul delitto, di cui è vittima l’economista Nicola Cusano, scoprendo e via via dipanando il groviglio di un sudicio intrigo, il commissario Marè compie un viaggio nella realtà di un tempo drammatico della storia recente, trovandosi a fare i conti con alcuni terribili misteri italiani, ma anche con se stesso. E col suo tormentato rapporto con lo Stato e con la storia da cui si sente abbandonato e tradito. Narrato in forma insieme arguta e toccante, colta e popolare, che gira intorno al linguaggio in una specie di giostra fatta di specchi, "È novembre, commissario Marè" è dunque un giallo ma è anche una riflessione sopra la storia italiana dei nostri anni, e sopra la crisi di generazioni, di idee e di valori che l’ha attraversata.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mario Quattrucci

Nelle immediate vicinanze (I luoghi del delitto)

Nelle immediate vicinanze (I luoghi del delitto) di

Un delitto praticamente sotto casa – a Roma il trentesimo dell’anno – e l’imputazione ad un amico, trascinano Marè in una nuova inchiesta. Seguendo l’indagine del vecchio commissario conosceremo da vicino persone e situazioni “tipici” del nostro tempo, e scopriremo parte rilevante della realtà di Roma. Che è “come sempre, la stalla e la chiavica der monno, e se non del mondo almeno dell’ Italia...

È normale, commissario Marè

È normale, commissario Marè di

L’industriale Manieri conduce una vita normale, circondato da una famiglia normale, in realtà imprigionata in un groviglio di ostilità e rancori; sullo sfondo, in un’estate torrida, l’Italia del malaffare al finire di un’epoca. Niente di più normale, perciò, se qualcuno ci lascia le penne e se nel fattaccio sono coinvolti tutti i cari parenti, possibili autori dell’assassinio. A sbrogliare l’in...