Uno, nessuno e centomila (I classici della letteratura italiana Vol. 4)

Compra su Amazon

Uno, nessuno e centomila (I classici della letteratura italiana Vol. 4)
Autore
Luigi Pirandello
Editore
Invictus Editore
Pubblicazione
6 febbraio 2015
Categorie
Il protagonista di questa vicenda, Vitangelo Moscarda, è una persona ordinaria, che ha ereditato da giovane la banca del padre e vive di rendita. Un giorno, tuttavia, in seguito all'osservazione da parte della moglie la quale gli dice che il suo naso è leggermente storto, inizia ad avere una crisi di identità, a rendersi conto che le persone intorno a lui hanno un'immagine della sua persona completamente diversa dalla sua. Da quel momento l'obiettivo di Vitangelo sarà quello di scoprire chi è veramente lui.


Decide quindi di cambiare vita (rinunciando ad essere un usuraio) anche a costo della propria rovina economica e contro il volere della moglie che nel frattempo è andata via di casa. In questo suo gesto c'è il desiderio di un'opera di carità ma anche quello di non essere considerato più dalla moglie come una marionetta. Anche Anna Rosa, un'amica di sua moglie che lui conosce poco, gli racconta di aver fatto di tutto per far intendere a sua moglie che Vitangelo non era lo sciocco che lei immaginava e che non c'era in lui il male.

Il protagonista arriverà alla follia in un ospizio, dove però si sentirà libero da ogni regola, in quanto le sue sensazioni lo porteranno a vedere il mondo da un'altra prospettiva. Vitangelo Moscarda conclude che, per uscire dalla prigione in cui la vita rinchiude, non basta cambiare nome: proprio perché la vita è una continua evoluzione, il nome rappresenta la morte. Dunque, l'unico modo per vivere in ogni istante è vivere attimo per attimo la vita, rinascendo continuamente in modo diverso.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi Pirandello

NOVELLE PER UN ANNO III: NARRATIVA ITALIANA 16

NOVELLE PER UN ANNO III: NARRATIVA ITALIANA 16 di

Le "Novelle per un anno" sono una raccolta di racconti (circa 250) scritti da Luigi Pirandello tra il 1884 e il 1936. E'una delle grandi raccolte di racconti della letteratura italiana. Una delle più grandi raccolte. Paragonabile, per quantità e qualità, al "Decameron" di Boccaccio. Una miriade di personaggi scorrono davanti ai nostri occhi. Di tutte le estrazioni sociali, di tutti i caratteri,...

Uno, nessuno, e centomila

Uno, nessuno, e centomila di

Questo romanzo, l'ultimo di Pirandello, riesce a sintetizzare il pensiero dell'autore nel modo più completo. L'autore stesso lo definisce come il romanzo "più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita". Il protagonista Vitangelo Moscarda, infatti, può essere considerato come uno dei personaggi più complessi del mondo pirandelliano, e sicuramente quello con maggior au...

Il fu Mattia Pascal

Il fu Mattia Pascal di

Il romanzo più celebre di Pirandello, incentrato sul tema a lui caro dell'identità.

La Collezione Essenziale

La Collezione Essenziale di

Sommario:Il turnoIl fu Mattia PascalCosì è (se vi pare)Enrico IVUno, nessuno, e centomilaSei personaggi in cerca d'autoreLa giara

Sei personaggi in cerca d'autore

Sei personaggi in cerca d'autore di

Sei personaggi in cerca d'autore è il dramma più famoso di Luigi Pirandello. Esso fu rappresentato per la prima volta il 9 maggio 1921 al Teatro Valle di Roma, ma in quell'occasione ebbe un esito tempestoso, perché molti spettatori contestarono la rappresentazione al grido di "Manicomio! Manicomio!". Fu importante, per il successivo successo di questo dramma, la terza edizione, del 1925, in cui...

Enrico IV

Enrico IV di

Enrico IV è un dramma in 3 atti di Luigi Pirandello. Fu scritta nel 1921 e rappresentata il 24 febbraio 1922 al Teatro Manzoni di Milano.Considerato il capolavoro teatrale di Pirandello insieme a Sei personaggi in cerca di autore, Enrico IV è uno studio sul significato della pazzia e sul tema caro all'autore del rapporto, complesso e alla fine inestricabile, tra personaggio e uomo, finzione e v...