Gente di Dublino (Grandi Classici)

Compra su Amazon

Gente di Dublino (Grandi Classici)
Autore
James Joyce
Editore
Crescere
Pubblicazione
07/11/2014
Categorie
Scritti da James Joyce nel 1906, ma pubblicati soltanto nel 1914, perché ritenuti da molti editori troppo audaci, i quindici racconti che costituiscono il volume "Gente di Dublino" sono considerati tra i capolavori della letteratura del Novecento. I protagonisti sono abitanti della città di Dublino, che vengono raffigurati nella loro quotidianità, e il tema che unisce tutti i racconti è la "morte in vita". I personaggi descritti da Joyce sono infatti frustrati, destinati a fallire o rinunciatari e l'ambiente in cui si svolgono le vicende è sempre squallido e desolato. Alcune volte un'improvvisa illuminazione o una rivelazione rendono palesi ai personaggi le misere condizioni in cui versano, ma per loro è sempre impossibile uscirne, perché vittime di una "paralisi morale". Le storie possono essere suddivise in quattro sezioni, che rappresentano le diverse fasi della vita umana: l'infanzia (Le sorelle, Un incontro, Arabia), l'adolescenza (Eveline, Dopo la corsa, I due galanti, Pensione di famiglia), la maturità (Una piccola nube, Rivalsa, Polvere, Un caso pietoso), la vecchiaia (Il giorno dell'Edera, Una madre, La grazia), a cui fa seguito il celebre racconto "I morti". Fa da sfondo a tutte le storie una Dublino grigia e malinconica, che diventa l'emblema delle città occidentali del secolo scorso e della loro decadenza morale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di James Joyce

Counterparts - A Mother / Controparti - Una madre (Short Stories)

Counterparts - A Mother / Controparti - Una madre (Short Stories) di

La versione ebook della fortunata collana Short Stories permette un'unica esperienza di lettura, passando dal testo in lingua originale a quello in italiano e ascoltando il racconto in entrambe le lingue."Sia Una madre sia Controparti appartengono ai Dubliners (titolo reso in italiano con Gente di Dublino o Racconti di Dublino), prima opera narrativa di James Joyce uscita nel 1914. È un Joyce, ...

Ritratto dell'artista da giovane (i grandi romanzi BUR)

Ritratto dell'artista da giovane (i grandi romanzi BUR) di

Nel Ritratto Joyce ci fa capire che l’artista, o almeno questo artista, sviluppa i suoi poteri evocativi come una strategia di autodifesa contro la retorica aggressiva che lo circonda. Da ultimo, sarà la padronanza delle parole a fornire a Stephen Dedalus le ali per consentirgli di fuggire dalla prigione in cui l’Irlanda vuole rinchiuderlo.”– Tim Parks

Dedalus (Gli Adelphi)

Dedalus (Gli Adelphi) di

L’autoritratto in cui Joyce ha fissato ed esorcizzato la sua giovinezza. Uno dei libri-chiave della letteratura moderna nella celebre traduzione di Cesare Pavese.

Gente di Dublino (Grandi classici)

Gente di Dublino (Grandi classici) di

Pubblicato per la prima volta a Londra, da Grant Richards, nel 1914. È possibile sfuggire a una città spenta, provinciale, intontita dall’alcol e afflitta da una mortificante asfissia morale? Quando Joyce, ventenne irrequieto e pieno di talento, decide di dedicare la sua prima opera alla città in cui è nato, ha già la risposta a questa domanda. Sceglie la forma del racconto, la molteplicità del...

Gente di Dublino (Einaudi) (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1696)

Gente di Dublino (Einaudi) (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1696) di

Quindici storie che segnano l'esordio narrativo di James Joyce e compongono un mosaico unitario che rappresenta le tappe fondamentali della vita umana: l'infanzia, l'adolescenza, la maturità, la vecchiaia, la morte. In queste pagine Joyce ritrae oggettivamente il mondo della sua città natale, i pregi e i difetti della piccola borghesia dublinese, l'attaccamento alla tradizione cattolica, ...

Ulisse (eNewton Classici)

Ulisse (eNewton Classici) di

A cura di Enrico TerrinoniTraduzione di Enrico Terrinoni con Carlo BigazziEdizione integraleUlisse di James Joyce, sin dal giorno della sua pubblicazione – il 2 febbraio del 1922, quarantesimo compleanno dell’autore – era destinato a mutare radicalmente le sorti della letteratura contemporanea. Il romanzo è la cronaca di una giornata reale, un inno alla cultura e alla saggezza popolare, e il ca...