Jane Eyre (Le Grandi Scrittrici)

Orfana e priva di mezzi, la piccola Jane Eyre viene accolta da parenti ricchi ma ostili, sottoposta a soprusi e umiliazioni d’ogni genere, privata di qualunque forma elementare d’affetto. Non bastasse, viene affidata ai rigori di un duro collegio vittoriano che, lungi dal domare il suo carattere combattivo, ne affina le qualità esaltandone l’intelligenza, la dirittura morale, il talento e il gusto.
Eroina del suo tempo, in cui già risuona l’eco delle tensioni sociali proprie della contemporaneità, dotata di una solida istruzione, oltre che di una sensibilità raffinata, di uno spirito romantico e, non ultimo, di uno squisito sense of humour, Jane a diciotto anni affronta il mondo. Un mondo che, nell’Inghilterra a metà strada tra due rivoluzioni industriali, non può che essere, per lei ragazza nullatenente ma acculturata, il mondo del lavoro: ad attenderla c’è un impiego modesto ma dignitoso come istitutrice nella residenza di un membro dell’antica aristocrazia terriera.
È qui, in questa moderna versione del castello principesco, accogliente ma pur sempre fornito di oscuri recessi che custodiscono segreti innominabili, che Jane conosce l’amore: un amore romantico e cerebrale, e perciò problematico, contrastato, negato. È qui che l’intreccio sentimentale, le prove ancestrali che dovranno affrontare la fanciulla e il suo principe, le moderne streghe e draghi e orchi affiorano prepotentemente alla superficie del romanzo realistico, borghese e vittoriano, tutto teso a tracciare l’epopea economica, sociale, matrimoniale dei suoi eroi e delle sue eroine.
Come accade ai grandi classici, le innumerevoli letture e riletture, tra cui quelle cinematografiche, anche recenti, e un buon numero di romanzi a questo ispirati, hanno evidenziato i vari aspetti del libro, restituendoci, di volta in volta, una Jane Eyre romantica,vittoriana, gotica, femminista, postcoloniale, postmoderna. Tuttavia è nell’intreccio, sapiente e allo stesso tempo naturale, di motivi realistici e romantici,
pittoreschi e domestici, nella continua dialettica tra necessità del cuore e istanze della mente, tra urgenze dei sensi e richiami etici che sta la modernità dirompente di questo romanzo, e in definitiva il fascino senza tempo della sua protagonista. Romantica e concreta, orfana e principessa, istintiva e razionale, volitiva e tenera, intelligente e passionale, straordinaria e normale, Jane non mancherà diessere amata dalle lettrici e dai lettori, oggi come ieri, e per molto tempo ancora.

«Charlotte Brontë scrisse altri tre romanzi, Shirley, Villette e The Professor, nessuno dei quali, peraltro, eguagliò il successo di Jane Eyre. Perché è Jane a sedurci: un personaggio potente che, grazie alla tempra morale e all’autostima, riesce a superare le avversità e a restare al fianco dell’uomo che ama. I lettori non possono far altro che fare il tifo per lei».
Tracy Chevalier

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Charlotte Bronte

Napoleone e lo spettro: novella

Napoleone e lo spettro: novella di Charlotte Brontë Darcy Edizioni

Dalla penna di una giovanissima Charlotte Brontë una storia del mistero che vede come protagonista l'imperatore Napoleone; per un'intera notte, tra le strade di Parigi, il prode condottiero è in balia di una sinistra presenza che annulla ogni sua capacità. Riuscirà a salvarsi l'eroe francese?

Jane Eyre (I Classici Bompiani Vol. 19)

Jane Eyre (I Classici Bompiani Vol. 19) di Charlotte Brontë Bompiani

Pubblicato nel 1847 sotto pseudonimo, Jane Eyre è un romanzo di formazione, una storia di riscatto personale e sociale narrata dalla voce lucida della protagonista che si emancipa dalla terribile esperienza dell’orfanotrofio affrontando tutto ciò che la vita le offre con libertà intellettuale e determinazione. Jane diventa l’istitutrice della figlia del tenebroso Mr Rochester e trova in lui l’...

Il segreto

Il segreto di Charlotte Brontë Elliot

Durante linfanzia e ladolescenza, le sorelle Brontë crearono un elaborato mondo fantastico in cui ambientarono le loro prime prove letterarie, e di questa produzione giovanile Il segreto di Char­lotte Brontë è senza dubbio tra le opere più riuscite. Nellimmaginaria Verdopolis, il marchese Arthur, la sua splendida moglie Marian e il loro primogenito conducono una vita felice fino a quando nelle ...

Jane Eyre (Liber Liber)

Jane Eyre (Liber Liber) di Charlotte Brontë E-text

Uscito nel 1847 è il capolavoro della scrittrice inglese Charlotte Brontë. Scritto in forma autobiografica, racconta l'evoluzione emotiva, morale e sentimentale di Jane Eyre. Grazie al suo porsi in dissonanza con i cliché dell'epoca, fu accolto con successo già al suo apparire. Molti i punti di forza del romanzo: descrizioni vivaci, realistiche e non pedanti, profonda psicologia dei personaggi...

JANE EYRE: Annotato (martina fischer vintage readings Vol. 5)

JANE EYRE: Annotato (martina fischer vintage readings Vol. 5) di Charlotte BRONTË

EDIZIONE DA NON PERDERE Jane Eyre fu pubblicato originariamente come Jane Eyre: An Autobiography , è un romanzo della scrittorice inglese Charlotte Brontë , pubblicato con lo pseudonimo "Currer Bell", il 16 ottobre 1847, da Smith, Elder & Co. di Londra . La prima edizione americana fu pubblicata l'anno seguente da Harper & Brothers of New York. Annotato a fine libro con Commento opera, ...

Jane Eyre

Jane Eyre di Charlotte Brontë Ali Ribelli Edizioni

Il racconto capolavoro della scrittrice inglese Charlotte Brontë, scritto in forma autobiografica con la protagonista, Jane Eyre, che si rivolge in modo diretto al "lettore". In dissonanza con i cliché dell'epoca, il romanzo è ancora attualissimo grazie alle sue descrizioni, sempre vivaci e realistiche ma mai pedanti, l'attenzione rivolta alla psicologia dei personaggi e ai loro sentimenti. Su ...