Il finale della Norma

Un affermato violinista e una misteriosa cantante s’incontrano e s’innamorano nel teatro principale di Siviglia, sulle note della celebre opera di Bellini. Nasce così questa storia di un amore impossibile che dall’assolata Andalusia li condurrà fino ai ghiacci della Norvegia, tra pirati, castelli e sette segrete. Un romanzo che alterna momenti di sublime romanticismo a inaspettati colpi di scena, tenendo il lettore sospeso fino all’ultimo. Scritto dal celebre novellista spagnolo Pedro de Alarcón a soli diciotto anni, questo libro ci trasmette tutta la freschezza e la vitalità che solo la creatività giovanile sa sprigionare, misurandosi con un sentimento senza tempo e una passione, quella per la musica, altrettanto immortale.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Pedro Antonio de Alarcón

L'amico della morte

L'amico della morte di

Gil Gil, povero e sfortunato discendente dei migliori ciabattini della corte, proprio sul punto di togliersi la vita diviene amico della Morte, tremenda divinità che oltre a salvarlo, gli dona ricchezza, fortuna e il tanto agognato amore. Salvo poi fargli scoprire di essere in realtà già morto. Ma l’immenso amore per Elena, che aveva trionfato sulla vita, trionfa anche sulla morte.