Il miglior giudice, il re

"Sancho de Roelas, onorato lavoratore dei campi, vuole sposare Elvira, la figlia di Nuño de Aibar. Ella ricambia il suo amore. Sancho si reca da don Tello, valvassore di quelle terre, per chiedere il permesso di celebrare il matrimonio. Don Tello accetta e gli regala «cento pecore e venti vacche». Quella sera stessa, lui e sua sorella Feliciana saranno i padrini delle nozze. Ma il tradimento è vicino: quando don Tello vede Elvira, non può resistere alla sua bellezza e se ne innamora. Egli sospende la cerimonia e, nottetempo, rapisce Elvira. Qui cominciano le avventure di Sancho, il quale dovrà trovare il modo di liberare la sua sposa. Forse il Re di Castiglia può aiutarlo... Félix Lope de Vega Carpio (Madrid, 1562-1635) uno dei più fertili autori della letteratura mondiale, scrisse questa «famosa commedia» tra il 1620 e il 1623.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo