Le Convulsioni: Commedia in prosa d'un atto solo (Commedie Italiane)

Questo eBook si trova liberamente e gratuitamente nel pubblico dominio. Allora sorge spontanea la domanda: perchè acquistarlo? Per i seguenti motivi:

- E' annotato
- E' stupendamente illustrato
Gli argomenti trattati dall'eBook, oltre la commedia, sono: la Biografia di Francesco Albergati Capacelli, le Opere di Francesco Albergati Capacelli, la Bibliografia, Lo Scenario in cui si svolge la commedia: Il Settecento, Gli Avventurieri e le Dark Lady e l'elenco della maggior parte degli autori del XVIII secolo raggiungibili con links esterni (oltre trecento).
L'argomento di questa commedia aveva qualche inciampo che facilmente la poteva far cadere nell'indecenza. Due donne maritate e che vogliono avere il galante non si sogliono mettere sulla scena. Ciò corre tutto giorno quasi da per tutto, ma sul teatro non converrebbe. Mi pare di averle esposte in modo che toglie ogni ombra di scandalo.
Suppongo la cameriera invogliata scioccamente d'imitare la padrona, ma innamorata del marito, e onesta a segno di non lasciarsi neppure toccar la mano.
Suppongo la Dama entrata appena nel mal costume d'avere un servente; e l'unica scena ch'ella lo ha al fianco espone non già svenevoli leziosaggini, ma un contrasto feroce e ridicolo.
Altri avrebbe forse posto sulla scena un marito deluso, schernito, beffeggiato. lo ho creduto bene di porvi un marito innamorato, intrepido, e schernitore.
Altri forse avrebbe voluto che il galante trionfasse almeno in apparenza; ed io ho creduto di doverlo presentare quale esser, suole ognun di costoro, cioè balordo, vuoto, e pusillanime, cosicché s'inginocchia ai piedi d'una femmina che lo sgrida, s'intimorisce quando ne viene il marito, e si lascia beffamente discacciare.
L'eseguire le smanie, i furori, i violenti moti delle convulsioni esige verità e decenza; e ciò si otterrà da una abile attrice la quale non si abbandoni troppo ad impeti che la pongano in atteggiamenti immodesti; né troppo sia negli atteggiamenti contegnosa e studiata, onde tolgasi affatto la teatrale illusione.
La Domenica, la Margherita, la Francesca debbono essere veramente tre donne, non uomini vestiti da donna; e queste negli sforzi tenendo la loro padrona toglieranno ogni pericolo d'indecenza e di sconvenevolezza.
Si allude all'esperienze de' palloni aereostatici, che si fanno quasi universalmente in questi giorni.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Francesco Albergati Capacelli

Le convulsioni

Le convulsioni di

Le convulsioni Francesco Albergati Capacelli, scrittore, politico e commediografo italiano (1728-1804) Questo libro elettronico presenta «Le convulsioni», di Francesco Albergati Capacelli. Indice interattivo: -01- A proposito di questo libro -02- PREFAZIONE -03- PERSONAGGI -04- LE CONVULSIONI -05- ALCUNE RIFLESSIONI