Catone Maggiore

Catone Maggiore

Marco Tullio Cicerone, avvocato, politico, scrittore e oratore romano (106a.C.-43a.C.)

Questo libro elettronico presenta «Catone Maggiore», di Marco Tullio Cicerone.

Indice interattivo:
-01- A proposito di questo libro
-02- CAPITOLO I. CATONE MAGGIORE
-03- CAPITOLO II. LODI A CATONE
-04- CAPITOLO III. CATONE MAGGIORE
-05- CAPITOLO IV. ENCOMIO AL VECCHIO QUINTO FABIO MASSIMO
-06- CAPITOLO V. PLACIDA VITA CONDOTTA DAI VECCHI
-07- CAPITOLO VI. LA VECCHIEZZA NON DISTOGLIE L'UOMO DAI GRAVI AFFARI
-08- CAPITOLO VII. NÉ MEMORIA NÉ INGEGNO FANNO DIFETTO AI VECCHI
-09- CAPITOLO VIII. IL CONVERSARE CON VECCHI RIESCE PIACEVOLE
-10- CAPITOLO IX. LE FORZE DE' VECCHI SONO DI ALTRA SPECIE E SI FANNO AMARE DAI GIOVANI MERCÉ I LORO RAGIONAMENTI
-11- CAPITOLO X. PERSONAGGI CHE CONDUSSERO ROBUSTA VECCHIEZZA
-12- CAPITOLO XI. IL SENNO SUPPLISCE NE' VECCHI LA FISICA DEBOLEZZA
-13- CAPITOLO XII. LA VECCHIEZZA DISTOGLIE DAI PIACERI SENSUALI
-14- CAPITOLO XIII. NON DISDICONO AI VECCHI GLI ONESTI GODIMENTI DELLA MENSA
-15- CAPITOLO XIV. GOZZOVIGLIE DI CATONE
-16- CAPITOLO XV. L'AGRICOLTURA NOBILE PASSATEMPO DE' VECCHI
-17- CAPITOLO XVI. GENERALI ROMANI COLTIVATORI DELLA TERRA
-18- CAPITOLO XVII. RE AGRICOLTORI DELL'ANTICO EVO
-19- CAPITOLO XVIII. CATONE NELLE SUE LODI AI VECCHI INTENDE DI QUELLI PRECLARI PER LE LORO AZIONI
-20- CAPITOLO XIX. NONCURANZA DELLA MORTE
-21- CAPITOLO XX. DISPREGIO DELLA MORTE PER FORZA DI RAGIONAMENTO
-22- CAPITOLO XXI. OPINIONE DI ALCUNI SOMMI PAGANI SULL'IMMORTALITÀ DELL'ANIMA
-23- CAPITOLO XXII. ARGOMENTI DEGLI ANTICHI INTORNO ALL'IMMORTALITÀ DELL'ANIMA
-24- CAPITOLO XXIII. PROFONDO CONVINCIMENTO DI CATONE NELL'ASPETTARE UNA VITA MIGLIORE

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Marco Tullio Cicerone

La catilinarie (Emozioni senza tempo)

La catilinarie (Emozioni senza tempo) di

I quattro celebri discorsi tenuti da Cicerone contro Catilina, pronunciate dal grande oratore alla fine del 63 a.C. Catilina era a capo di una congiura che minava a destabilizzare l'ordinamento repubblicano di Roma, sventata da Cicerone grazie all'amante di uno dei congiurati, che gli rivelò il complotto. Un esempio supremo della sublime arte oratoria di uno tra i più completi e brillanti uomin...

Elogio della senilità

Elogio della senilità di

Attraverso il dialogo tra Catone il Vecchio e due suoi giovani amici, Scipione e Lelio, Cicerone controbatte tutte le accuse rivolte alla senilità negando che il trascorrere degli anni possa privare l'uomo delle grandi gioie della vita. L'avarizia dei vecchi, davvero, non capisco dove vada a parare. Ci può essere infatti qualcosa di più assurdo che, quando resta meno strada da fare, cercare più...

L'amicizia (eNewton Zeroquarantanove)

L'amicizia (eNewton Zeroquarantanove) di

A cura di Emma Maria GigliozziTesto latino a fronteL'amicizia, dopo la sapienza, è per Cicerone il più prezioso tra i beni umani. Quel sentimento limpido e disinteressato che non nasce dalla ricerca dell'utile, ma da un'inclinazione assolutamente naturale che unisce due o più uomini, diviene la più nobile delle coesioni quando si allarga alla sfera pubblica e favorisce così il bene dello Stato....