La religiosa

Compra su Amazon

La religiosa
Autore
Denis Diderot
Editore
Edizioni Clandestine
Pubblicazione
3 ottobre 2013
Categorie
Scritto nel 1758 e basato su un autentico caso giudiziario, il romanzo narra la storia di Suzanne Simonin. Costretta dalla famiglia sia per interesse sia perché frutto di una relazione adulterina della madre a entrare in convento, dopo il noviziato rifiuta di prendere i voti. Tornata a casa è di nuovo rimandata nel monastero di Longchamps dove viene maltrattata dalla madre superiora. Decide allora di rivolgersi alla legge ma perde il processo e viene rimandata in un altro convento, dove diventa oggetto delle morbose e deliranti attenzioni della badessa. Quando alla fine deciderà di fuggire, inizierà a guadagnarsi la vita come stiratrice.

A lungo letto come una spaventosa satira dei conventi, questo racconto di Diderot è invece molto più grande e universale, forse il suo romanzo più moderno e attuale. Denunciando l’ingiusta privazione fisica e spirituale con cui una figlia illegittima è costretta a riparare alle colpe materne e l’incrudelimento e il pervertimento cui la natura umana viene ridotta dalla segregazione conventuale, Diderot ci offre una cronaca del lento e doloroso dischiudersi di una identità femminile, del suo prendere coscienza di sé e della propria natura quale unica realtà da contrapporre alla società che si è "purificata" segregandola.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Denis Diderot

La religiosa

La religiosa di

Nel XVIII secolo una ragazza di nome Suzanne Simonin viene costretta dai suoi genitori, terminato il periodo di noviziato, a prendere i voti; per presunti motivi finanziari hanno preferito far rinchiudere l'adolescente in convento. La realtà è che invece la madre spera di far ammenda d'un proprio peccato giovanile, ossia l'esser la giovinetta una figlia illegittima.

Jacques il fatalista e il suo padrone

Jacques il fatalista e il suo padrone di

“Jacques amava parlare, e soprattutto parlare di sé; una mania tipica degli appartenenti alla sua condizione; mania che li trae fuori dalla loro abiezione, li pone sulla tribuna, trasformandoli di colpo in personaggi interessanti...”. Jacques, servitore imperturbabile e disincantato, viaggia insieme al suo padrone, un gentiluomo colto e generosamente pasticcione. I due cominciano così a discor...

Il nipote di Rameau (Classici del pensiero)

Il nipote di Rameau (Classici del pensiero) di

Scritto nel 1762, ma pubblicato solo nel 1823, dopo essere stato tradotto in tedesco da Goethe nel 1805, Il nipote di Rameau è una delle opere più originali di Diderot. Nel dialogo immaginario tra lo stesso autore e il nipote del celebre musicista Rameau – un parassita avviato dallo zio allo studio della musica, incapace di adattarsi a un mestiere qualsiasi, ma maestro solo nell’arte dell’ipocr...

I gioielli indiscreti (Classici moderni)

I gioielli indiscreti (Classici moderni) di

Per intrattenere l’annoiato sultano Mangogul, la favorita Mirzoza suggerisce di convocare il saggio Cucufa. Il mago consegna a Mangogul un anello che ha il potere di indurre qualunque donna a confessare le proprie avventure amorose. Non si esprimeranno con la bocca bensì “con la parte più sincera che si trovi in loro, e quella che ne sa di più circa quanto tu desideri conoscere”.In un’atmosfera...

Thérèse Philosophe. Il più grande scandalo erotico dell'illuminismo (eNewton Classici)

Thérèse Philosophe. Il più grande scandalo erotico dell'illuminismo (eNewton Classici) di

A cura di Riccardo ReimGiudiziosa e assennata, la giovane Thérèse racconta con dovizia di particolari le proprie esperienze e peripezie sessuali, parlando «allo spirito e al cuore», senza preoccuparsi troppo degli «imbecilli mortali» o dei «censori irascibili» che potranno fraintenderla. Ma la graziosa protagonista è sì una libertina, ma è anche e soprattutto – spesso non senza ironia – philoso...