Anna Karenina

Introduzione di Michajlovic Kovolsky

Immane capolavoro del realismo russo, al suo esordio fu stroncato dalla critica, bollato come una espressione frivola dell’alta società dell’epoca. Definito, invece, dallo scrittore Fëdor Michajlovi? Dostoevskij “perfezione in quanto opera d’arte…niente della letteratura europea della nostra epoca può esserle paragonato”. Gli fa coro Vladimir Vladimirovi? Nabokov, che aggiunse «il capolavoro assoluto della letteratura del XIX secolo]».
L’opera si ispira, per ammissione dello stesso Tolstoj, allo scrittore e poeta russo Aleksandr Sergeevi? Puškin. Frutto di una sorta di ossessione creativa, nata dalla potenza evocativa di una frase: «nudo gomito femminile di un elegante braccio aristocratico». Monumento letterario in luce. Il romanzo si articola in otto parti. Ma chi è Anna Karenina? Prima l’introduzione della figura di Stepan Arkad’i? Oblonskij (“Stiva”), fedifrago ufficiale civile sposato con Dar’ja Aleksandrovna (“Dolly”). Anna è la sorella di Stiva, che la chiama da San Pietroburgo per tentare di riallacciare il rapporto con Dolly. Questa la premessa narrativa al percorso di eventi che traccia la parabola di Anna Karenina.
Gli ambienti sono quelli delle più alte classi sociali russe, toccando temi diversi che vanno dalla fedeltà al ruolo della famiglia, dall’ipocrisia nei rapporti alla funzione del matrimonio. Senza per questo tralasciare altre questioni centrali in una società di fine ottocento, ovvero il progresso e la contrapposizione tra sistema sociale agrario e quello cittadino. Anna è l’emblema dell’alta società di San Pietroburgo, almeno fino quando non lascerà il marito per il conte Vronskij. Relazione complicata. A questa il romanzo contrappone il solido e onesto rapporto tra Levin e Kitty, indiretta dimostrazione dell’incapacità di Anna di impegnarsi nella ricerca della felicità. Un’incapacità che porterà al peggio.
«Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce». Per vivere l’ambiguo dualismo di una Russia sofisticata e ipocrita, infelice e gaudente, non c’è niente di più sublime che Anna Karenina di Lev Tolstoj.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Lev Tolstoj

Tolstoj. Denaro falso (LeggereGiovane)

Tolstoj. Denaro falso (LeggereGiovane) di

Denaro falso è un racconto in due parti di Lev Tolstòj, ideato alla fine degli anni ottanta del XIX secolo, composto non prima del 1904 e pubblicato postumo nel 1911. Il racconto è diviso in due parti: nella prima la falsificazione di un titolo di credito di piccolo valore, fatta da due studenti, Mìtja e Màchin, innesca una catena di eventi che coinvolgono decine di altre persone, con consegue...

Tolstoj. Anna Karenina (LeggereGiovane)

Tolstoj. Anna Karenina (LeggereGiovane) di

“Qual è il vero peccato di Anna, quello che non si può perdonare e che la fa consegnare alla vendetta divina? È la sua prorompente vitalità, che cogliamo in lei fin dal primo momento, da quando è appena scesa dal treno di Pietroburgo, il suo bisogno d’amore, che è anche inevitabilmente repressa sensualità; è questo il suo vero, imperdonabile peccato. Una scoperta allusione alla sotterranea pres...

Anna Karenina

Anna Karenina di

"Anna Karenina" è un romanzo di Lev Tolstoj, pubblicato per la prima volta nel 1877. Secondo lo scrittore russo Dostoevskij «Anna Karenina in quanto opera d'arte è la perfezione... e niente della letteratura europea della nostra epoca può esserle paragonato». La sua opinione fu condivisa da Nabokov, che lo definì «il capolavoro assoluto della letteratura del XIX secolo». L'autoreLev Tolstoj (...

Anna Karenina: Ediz. integrale (Grandi Classici)

Anna Karenina: Ediz. integrale (Grandi Classici) di

EDIZIONE MIGLIORATA 29/10/2015. Sposata infelicemente con Aleksej Aleksandrovic Karenin, la bellissima e aristocratica Anna si innamora del giovane ufficiale Aleksej Kirillovic Vronskij, affascinante e superficiale, per il quale sfida le regole e le consuetudini della società russa dell'Ottocento. Anna è infatti combattuta tra l'amore per il figlio, la passione per l'amante e la fedeltà che le ...

La sonata a Kreutzer (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1394)

La sonata a Kreutzer (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1394) di

Nella Sonata a Kreutzer , Tolstoj compone il tema dell'amore e del matrimonio, che allora lo inquietava anche come momento della sua propria vita privata, nelle forme di una narrazione in cui la voce amara del protagonista si fa nitida rappresentazione drammatica. Come per l'arte, la riflessione sull'amore in Tolstoj acquistava l'urgenza e l'impeto dalla messa in questione di un'esperienza tro...

La guerra e la pace

La guerra e la pace di

"La guerra e la pace" è la prima versione scritta da Lev Tolstoj del più famoso romanzo "Guerra e pace".Il romanzo unisce la forza della storicità e la precisione drammaturgica ad un potente e lucido sguardo che domina il grande flusso degli eventi, da quelli colossali (come la battaglia di Borodino) a quelli più intimi. La storia della guerra fra Napoleone e lo Zar di Russia viene vista attrav...