Ewald Tragy

Ewald Tragy è un «ritratto dell’artista da giovane», e in clima di fine secolo, opera di un Rilke giovanissimo e già compiutamente scrittore, che osserva come attraverso un potentissimo cannocchiale il momento del distacco dell’insofferente poeta Ewald Tragy dalla sua famiglia e delle sue prime esperienze nella vita indipendente, da artista, a Monaco. C’è una sorprendente ironia e rilevata nettezza nei particolari di questa prosa ‘segreta’ – che Rilke scrisse nel 1897 ma fu pubblicata solo dopo la sua morte, in un’edizione privata del 1927 poi ristampata più volte nel dopoguerra – tanto che la si legge come un primo delicato pannello che introduce alle più vaste e desolate orchestrazioni dei Quaderni di Malte Laurids Brigge.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Rainer Maria Rilke

Serpenti d'argento: Racconti giovanili

Serpenti d'argento: Racconti giovanili di

Cosa sono i serpenti d’argento che si snodano per il bosco immerso nella solitaria notte di mezza estate? Motivo ornamentale che prefigura il simbolismo o elemento concreto della poetica di stampo naturalista? L’opera narrativa del giovane Rilke vive delle multiformi sfaccettature che caratterizzano la temperie culturale alla fine del XIX secolo. Nel 1896, appena ventenne, colui che è oggi cons...

Storie del buon Dio

Storie del buon Dio di

Nelle Storie del Buon Dio (1900), opera decisamente singolare rispetto alla produzione di Rilke, sono raccolti tredici racconti, “narrati ai grandi perché li ripetano ai bambini” - come sottolineò lo stesso poeta - tutti incentrati su Dio, che viene continuamente cercato e, laddove nascosto, atteso con rinnovata speranza. Il Dio menzionato da Rilke non ha nulla a che fare con quello della relig...

I racconti

I racconti di

Una giovanile fuga d’amore, progettata nella penombra di una chiesa e poi cancellata dalla luce, vietata dalla visione della realtà; una borghese festa in famiglia, dominata dal ricordo di uno scomparso, un funzionario imperial-regio; una vacanza sul Baltico in cui, più che il paesaggio, si disegna un clima interiore; uno sguardo, ironico e patetico insieme, agli uffici dove è ancora all’opera,...

Storie del buon Dio (Classici)

Storie del buon Dio (Classici) di

Le storie del buon Dio, scritte da Rilke nel 1900, sono tredici brevi racconti sereni ed armoniosi in cui l’autore mira a delineare, in uno stile in cui sono chiaramente visibili gli influssi di Tolstoj, più che il concetto, il sentimento di Dio, descrivendolo in semplici parabole adatte soprattutto ad essere raccontate ai bambini. Questi racconti rappresentano uno dei pochi momenti di appagame...

Le parole dell'angelo. Poesie scelte di Rainer Maria Rilke (Con due prose da I quaderni di Malte Laurids Brigge e poesie di George Trackl)

Le parole dell'angelo. Poesie scelte di Rainer Maria Rilke (Con due prose da I quaderni di Malte Laurids Brigge e poesie di George Trackl) di

La presente edizione raccoglie una selezione dei capolavori poetici di Rainer Maria Rilke e due prose dal suo unico romanzo: "I quaderni di Malte Laurids Brigge". Una sintesi poetico-letteraria incentrata sui punti cardine dell’opera di Rilke: la solitudine, il senso della natura, dell’amore e, soprattutto, della morte. La traduzione di Giaime Pintor ne cattura per intero la tagliente e strugge...

Lettere a un giovane poeta - Lettere a una giovane signora - Su Dio (Piccola biblioteca Adelphi)

Lettere a un giovane poeta - Lettere a una giovane signora - Su Dio (Piccola biblioteca Adelphi) di

Le "Lettere a un giovane poeta" furono realmente indirizzate da Rilke al giovane scrittore Kappus fra il 1903 e il 1908. Pubblicate postume nel 1929, si diffusero in breve tempo nei paesi di lingua tedesca come una specie di breviario – non tanto d’arte quanto di vita. Oggi, nella generale riscoperta di Rilke, ormai sfrondato di quegli omaggi sensibilistici che per molti avevano a lungo impedit...