Clizia

La Clizia non è quindi solamente un prodotto intellettuale, ma anche una proiezione autobiografica della sua relazione con la cantante; per questo Nicomaco (di cui si sottolinea la non casuale similitudine tra il nome del protagonista e quello del commediografo) e il tema dell'amore senile risultano di gran lunga diversi rispetto alla visione tradizionale. La commedia è stilisticamente ambigua, perché ora adotta l'ironia e la beffa ed ora toni elegiaci e patetici.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Niccolo Machiavelli

Mandragola

Mandragola di

Firenze, 1504. Messer Nicia è tormentato dal desiderio di paternità che sua moglie, la bella e savia Lucrezia, non riesce a soddisfare. Callimaco, in veste di famoso medico, riesce a convincere messer Nicia che l'unico modo per avere figli sia di somministrare a sua moglie una pozione di mandragola. La controindicazione è il pretesto per portare a termine l'inganno: il primo che avrà rapporti c...

CLIZIA: TEATRO ITALIANO 2

CLIZIA: TEATRO ITALIANO 2 di

ATTENZIONE BONUS! PUOI SCARICARE GRATUITAMENTE QUESTO EBOOK SE COMPERI IL CORRISPONDENTE LIBRO CARTACEO.Il vecchio Nicomaco è innamorato della ragazza ospitata in casa sua, Clizia. Organizza un matrimonio di comodo con un suo fattore, un uomo di paglia, che gli permetterà di godere della bella fanciulla. Ma le cose vanno storte...

Mandragola: Commedia

Mandragola: Commedia di

Italia del primo Cinquecento, Firenze. La città è abitata da uomini mossi dagli istinti più primordiali e privi di ogni senso morale. Ossessionato dal desiderio di paternità, lo sciocco messer Nicia si affida al sedicente medico Callimaco che, innamorato di Lucrezia, la bella moglie di Nicia, gli promette di guarirne la sterilità con una pozione di mandragola dalla letale, e falsa, controindica...

Clizia: Commedia

Clizia: Commedia di

Clizia, rappresentata per la prima volta nel 1525, è una commedia che ha per protagonista Cleandro al quale i genitori hanno vietato di sposarsi con la trovatella Clizia. Dietro al divieto c'è una sordida attrazione che il padre del giovane ha sviluppato per Clizia. Una commedia degli equivoci scritta da uno dei più grandi strateghi politici e pensatori della Storia.

Favola di Belfagor arcidiavolo

Favola di Belfagor arcidiavolo di

Plutone, re degli Inferi, decide di mandare un arcidiavolo sulla terra a vivere da uomo ammogliato, per verificare se sia vero che la vita coniugale sia peggiore dell'Inferno. Invia Belfagor, con una cospicua somma di denaro e diversi diavoli trasformati in servitori: dovrà sposarsi e restare sulla terra per dieci anni. Belfagor, diventato uomo e assunto il nome di Roderigo, va a vivere a Firen...

Favola di Belfagor arcidiavolo

Favola di Belfagor arcidiavolo di

Leggesi nelle antiche memorie delle Fiorentine cose come già s'intese per relazione d'alcuno santissimo uomo, la cui vita appresso qualunque in quelli tempi viveva era celebrata, che, standosi astratto nelle sue orazioni vide, mediante quelle, come andando infinite anime di quelli miseri mortali, che nella disgrazia di Dio morivano, allo Inferno, tutte o la maggior parte si dolevono, non per al...