La notte della cometa: Nuova edizione con il racconto «Natale a Marradi» (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1626)

Un romanzo-verità sulla tormentata vita del poeta Dino Campana (Marradi 1885 - manicomio di Castel Pulci 1932). Frutto di un lungo e accurato lavoro di ricerca, l'appassionato libro di Vassalli illumina l'esemplarità di un destino tragico e ristabilisce alcune verità biografiche su un poeta maledetto la cui gloria postuma va crescendo. Questa vita di un reietto allucinato, in contrasto perenne con la cultura del suo tempo, riafferma la propensione dell'opera di Vassalli a occuparsi di eresie culturali e storiche (i futuristi de L'alcova elettrica , la strega de La chimera ), non per indulgere in sterili ricostruzioni storico-biografiche, ma per sottolinearne la sorprendente attualità e verità. «Ma se Dino Campana non fosse esistito io ugualmente avrei scritto questa storia e avrei inventato quest'uomo meraviglioso e "mostruoso", ne sono assolutamente certo. L'avrei inventato cosí ». Il racconto Natale a Marradi , che chiude questa nuova edizione del volume, rende completa e definitiva l'indagine di Vassalli.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

La notte della cometa Mangialibri

C’è un’assonanza tra Dino Campana e Sebastiano Vassalli. In quella camera dell’albergo Lamone, in cima a quattordici anni di ricerca sulla vita di Dino, Vassalli si porta dietro una valigia di documenti, lettere, perizie psichiatriche, interviste a familiari e domande da contemplare. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Sebastiano Vassalli

Il confine: I cento anni del Sudtirolo in Italia (Scala italiani)

Il confine: I cento anni del Sudtirolo in Italia (Scala italiani) di

PREMIO FONDAZIONE IL CAMPIELLO 2015l Sudtirolo, una terra di frontiera e un paradiso turistico in cui due popolazioni sono destinate a convivere. Ma cos’altro sanno gli italiani di questa regione e della sua storia? Quasi niente e, peggio, l’hanno sempre capita poco.Sebastiano Vassalli ripercorre in maniera lucida e tagliente gli snodi principali di un secolo ricco di contrasti, di “fandonie st...

Terre selvagge (VINTAGE): Campi Raudii

Terre selvagge (VINTAGE): Campi Raudii di

Una terra a sud delle Alpi, disabitata e talmente inospitale che nel 101 a.C. non ha ancora un nome. Duecentomila uomini pronti a combattere corpo a corpo, a massacrarsi fino allo stremo: da una parte un popolo di invasori, i Cimbri, invincibili in Europa da vent’anni e decisi, forse, ad attaccare persino Roma; dall’altra parte i plebei e gli ex schiavi del console Caio Mario, ultimo avamposto ...

Dux (L'Arcipelago Einaudi Vol. 1)

Dux (L'Arcipelago Einaudi Vol. 1) di

Casanova è un italiano da manuale: abbastanza socievole, poco sociale, molto adattabile. È un concentrato di virtú e di difetti; ma, per sua e nostra fortuna, i difetti non riescono mai a prevalere del tutto sulle virtú, perché, anche negli anni giovanili, le sue vittorie sono effimere e gli servono soltanto a rimettersi in gioco. In pratica, è un eterno perdente: e questo, forse, è il segreto ...

Dio il Diavolo e la Mosca nel grande caldo dei prossimi mille anni (Supercoralli)

Dio il Diavolo e la Mosca nel grande caldo dei prossimi mille anni (Supercoralli) di

«Il germe della stupidità, a dire il vero, era presente nel mondo da milioni di anni, e anche nell'albero genealogico del giudice di corte d'appello Erich Stoiber si era manifestato con frequenza e con un certo vigore». Sarà per questo che il giudice Stoiber, dopo un'intera vita immutabile, decide di farsi crescere la barba e di corteggiare con ardente passione la stagionata segretaria Verona, ...

Stella avvelenata (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1314)

Stella avvelenata (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1314) di

«Uno dei romanzi migliori di Vassalli, per il fascino irresistibile delle vicende narrate, per i personaggi, per gli interrogativi che ne emergono». «Corriere della Sera»

L'oro del mondo

L'oro del mondo di

È l'immediato dopoguerra e il giovane Sebastiano - sballottato tra una madre partita a servizio di un ufficiale che la tiene legata a sé con la promessa di un'eredità e un padre fascista, egocentrico e donnaiolo - viene affidato allo zio Alvaro, che sbarca il lunario cercando l'oro sulle sponde novaresi del Ticino. Qui, in una sorta di frontiera padana alla Mark Twain popolata di bracconieri, b...