Tutti i racconti (eNewton Classici)

Cura e traduzione di Maura Del Serra
Edizioni integrali

È qui raccolta l’intera produzione narrativa della scrittrice neozelandese. Con la sua capacità di ritrarre il mondo femminile con rara sensibilità e delicatezza, Katherine Mansfield proietta e trasforma l’eredità del naturalismo francese – raccolta da Henry James e dall’amato Čechov – in direzione tutta novecentesca, sottilmente legata al clima modernista della più avanzata letteratura londinese ed europea degli anni Dieci e Venti del Novecento (da Proust alla Woolf, a Joyce e a Lawrence). Con raffinato humour e con una accesa visività dai risvolti simbolici, sperimentò strumenti psicologico-formali innovativi, divenendo una delle voci narrative più nuove e vigorose del suo tempo. Esordì nel 1911 con il volume Una pensione tedesca, cui seguirono Beatitudine (1922) e, postumi, Il nido delle colombe (1923) e Qualcosa di infantile ma di molto naturale (1924).

«E poi, dopo sei anni, lo rivide. Era seduto a uno di quei tavolini di bambù ornati da un vasetto giapponese di narcisi di carta. Aveva davanti una fruttiera colma, e con molta attenzione, in un modo che lei riconobbe subito come “tutto suo”, stava sbucciando un’arancia.»


Katherine Mansfield
nata a Wellington, in nuova Zelanda, nel 1888, si trasferì giovanissima a Londra, dove fu parte attiva degli ambienti letterari e artistici di avanguardia. Sposò nel 1918 il critico e scrittore J.M. Murry, che ne curò l’opera dopo la morte. Condusse una vita avventurosa e inquieta; a soli 23 anni ebbe il primo attacco di tubercolosi, malattia che nel 1923 ne causò la prematura scomparsa.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Il più pericoloso dei crinaliIl Consigliere Letterario

Abitano il sottosuolo delle emozioni i racconti di Katherine Mansfield, narrano ciò che è nascosto, i moti e le pulsioni che innervano le esistenze dei singoli , le elaborate finzioni e le piccole e grandi menzogne che fanno da impalcatura alle convenzioni e alle regole della comune convivenza familiare, politica, umana, le strategie necessarie a farsi strada, a ottenere quel che si desidera, o più modestamente a sopravvivere, a non soccombere. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Katherine Mansfield

Psychology - Pictures / Psicologia - Immagini (Short Stories)

Psychology - Pictures / Psicologia - Immagini (Short Stories) di

La versione ebook della fortunata collana Short Stories permette al lettore un'inedita esperienza di lettura, passando dal testo in lingua originale al testo in italiano in un rapido click e ascoltando il racconto audio in inglese, disponibile in streaming gratuito sul sito short-stories. L'opera è arricchita da note sui termini ed espressioni idiomatiche. Il fallimento della comunicazione tra...

In una pensione tedesca

In una pensione tedesca di

In a German Pension è la prima raccolta di 13 racconti scritti da Katherine Mansfield. La maggior parte delle storie ritrae le interazioni tra gli ospiti di una pensione in una città termale tedesca, mentre altri rappresentano la vita dei residenti abituali della città. Diverse storie sono narrate in prima persona da una giovane donna inglese che soggiorna in questa esclusiva pensione tedesca, ...

The Daughters of the Late Colonel - Le figlie del defunto Colonnello (Short Stories)

The Daughters of the Late Colonel - Le figlie del defunto Colonnello (Short Stories) di

La versione ebook della fortunata collana Short Stories permette un'unica esperienza di lettura, passando dal testo in lingua originale a quello in italiano e ascoltando il racconto in entrambe le lingue. Le figlie del defunto colonnello, terza uscita della serie 2012 di Short Stories, è un racconto di Katherine Mansfield del 1922. Ne sono protagoniste Josephine e Constantia, due attempate sore...

Una tazza di tè (I corti di Alphaville)

Una tazza di tè (I corti di Alphaville) di

I due brevi racconti di Katherine Mansfield (1888-1923) qui presentati, "Una tazza di tè"(A cup of tea) e "Prendere il velo" (Taking the veil), furono composti dalla scrittrice neozelandese tra la fine di ottobre 1921 e la fine di gennaio 1922 a Sierre, in Svizzera, prima di trasferirsi a Parigi per sottoporsi a un’ultima e irrazionale terapia sperimentale contro la tubercolosi che l’avrebbe in...

Il canarino e altre storie brevi (Biblioteca di Alphaville)

Il canarino e altre storie brevi (Biblioteca di Alphaville) di

Dieci racconti della scrittrice neozelandese Katherine Mansfield (1888-1923), dieci esempi di concisione narrativa, tra cui i celebri «Beatitudine», «La lezione di canto», «La mosca», «Il canarino». Completano il volume una breve nota critica e degli apparati.

Lettere

Lettere di

In questa selezione delle più belle lettere della famosa scrittrice, fatta da John Middleton Murry, suo marito, è possibile seguire gli ultimi dieci anni della vita della Mansfield: un periodo difficile trascorso perlopiù in casa, a causa dei gravi problemi di salute. Il mondo di fuori, visto attraverso i vetri di una finestra, oscilla tra la meraviglia e il terrore, cambia volto diventando lum...