L'innocente (I Grandi Classici della Letteratura Italiana Vol. 16)

Compra su Amazon

L'innocente (I Grandi Classici della Letteratura Italiana Vol. 16)
Autore
Gabriele D'Annunzio
Editore
Edimedia
Pubblicazione
20/03/2013
Categorie
- Invito alla lettura

- Scheda critica essenziale

- Giovanni Episcopo

- Edizione integrale



Il romanzo è la confessione ai lettori dell’orrendo delitto perpetrato un anno prima con lucida follia dal protagonista. Tullio Hermil è un uomo colto, elegante, ma al tempo stesso perennemente inquieto e sopraffatto da un’irrefrenabile carica sensuale. Sposato con la remissiva Giuliana, a causa delle sue ripetute infedeltà spinge la moglie nelle braccia di un altro uomo: da quell’incontro Giuliana adesso attende un figlio. Tullio perdona la moglie, ma riversa tutto il suo odio sul nascituro, che viene percepito come una presenza ingombrante e colpevole, un insopportabile intruso. L’amor proprio tradito, le istanze egotistiche e narcisistiche prendono il sopravvento, fino a far maturare nella coppia la decisione di uccidere il neonato, esponendolo nudo al gelo dell’inverno. L’innocente, con la sua ossessiva attenzione ai dettagli più crudi e l’ostentato ribrezzo per le manifestazioni fisiologiche del corpo, ci offre un drammatico punto di approdo dell’esteta dannunziano, stretto fra le sue velleitarie aspirazioni di potenza e le fraintese suggestioni dostoevskiane.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Gabriele D'Annunzio

Il fuoco

Il fuoco di

Il fuoco 584 pages

Le novelle della Pescara (Emozioni senza tempo)

Le novelle della Pescara (Emozioni senza tempo) di

Per quanto questa raccolta contenga materiale inedito, D'Annunziò la pubblico per la prima volta nel 1902 integrandolo con testi già apparsi in precedenza in due sue raccolte, 'Il libro delle vergini' e 'San Pantaleone'. Si può dire quindi che 'Le novelle della Pescara' siano quindi una selezione ancora più accurata della lirica dannunziana, offrendo quel carattere unitario che manca talvolta i...

Il piacere

Il piacere di

Il Piacere è il primo dei tre Romanzi della Rosa di D’Annunzio, pubblicato nel 1889. La “rosa” allude alla voluttà, tema comune ed esplicito di tutti e tre i romanzi. Al centro del libro la figura di Andrea Sperelli: un conte, elegantissimo, circondato dal lusso, alto di statura, poeta e acquafortista di soave sensibilità. Abbandonato nel colmo della passione dall’amante, Elena Muti, egli cerca...

La città morta: Akropolis

La città morta: Akropolis di

Dall'attualissimo dramma di Gabriele D'Annunzio conteso da Sarah Bernahrdt e Eleonara Duse la sceneggiatura di un film conturbante, illuminante, che spiega le ragioni della decadenza occidentale. Una cultura e una generazione che vivono solo nel passato e non si alimentano col futuro sono destinate a vampirizzare se stesse.

L'ALLEGORIA DELL'AUTUNNO: OMAGGIO A VENEZIA NARRATIVA ITALIANA 5

L'ALLEGORIA DELL'AUTUNNO: OMAGGIO A VENEZIA NARRATIVA ITALIANA 5 di

La magia estrema, disfatta e struggente, della Venezia autunnale. Il libro innamorato di uno dei maggiori poeti italiani. Dedicato alla grande maga, Venezia, nella sua stagione eletta: l'autunno. E, insieme, le immagini, altrettanto struggenti, di un moderno fotografo.

Le novelle della Pescara

Le novelle della Pescara di

Le novelle della Pescara è un'opera di Gabriele D'Annunzio del 1902. Si tratta di racconti ambientati nell'allora paese di Pescara (divenuto capoluogo di provincia nel 1927 grazie a personalità come lo stesso D'Annunzio) e nella campagna circostante. L'opera nasce come raccolta di canti, con temi diversi, che acquisiscono unitarietà proprio in relazione all'elemento caratterizzante che è il ter...