C'era una svolta. Selezione di fiabe del Terzo Millennio

“Le fiabe sono vere perché costituiscono una spiegazione generale della vita e sono il catalogo dei destini che possono darsi ad un uomo o una donna.” Italo Calvino"C’era una svolta" sono le fiabe italiane del Terzo Millennio, una riscrittura delle celeberrime fiabe calviniane, un omaggio e una rielaborazione polemica e intelligente, in chiave contemporanea. Nel più totale rispetto dell’originale, le fiabe vengono raccontate da un narratore, in questo caso Tonino Buttalammare, italiano recluso nel carcere di San Quentin, California, U.S.A., condannato a morte.Un percorso narrativo che con passo leggero e deciso ci porta attraverso i temi più dibattuti del nostro presente: la mafia, l’omosessualità, la crisi economica, il precariato, l’acqua e il nucleare. La versione completa del volume comprende tredici fiabe, questa selezione ne raccoglie cinque. Martino Ferro ha pubblicato con Einaudi il romanzo Il primo che sorride (Premio Calvino, 2005) e La 21ª donna. È sceneggiatore, autore radiofonico e televisivo (I soliti idioti, Mtv).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Martino Ferro

I soliti idioti (Biblioteca umoristica Mondadori)

I soliti idioti (Biblioteca umoristica Mondadori) di

"Mi presento. So' Ruggero de Ceglie, imprenditore. C'ho pure un fijo che se chiama Gianluca ed è un po' stronzo. Sta sempre su Facebruk a premè i bottoni e pensa solo ai bruchi. Ogni tanto lo guardo e penso: "Fai quarcosa, esci, divertiti, vai a puttane, qualunque cosa! Dài cazzo, Gianluca!!!" C'è Ruggero, ovviamente, in questo primo libro dei Soliti Idioti. Ma ci sono anche Patrick e Alexio ch...