Candido (Grandi classici)

Compra su Amazon

Candido (Grandi classici)
Autore
Voltaire
Editore
BUR
Pubblicazione
23 maggio 2012
Categorie
Il giovane Candido viaggia per il mondo, dall’America latina a Parigi a Costantinopoli, per ritrovare la donna amata. Attraversa terre ignote, incontra popoli sconosciuti, impara a conoscere l’animo umano come nessun precettore era stato in grado di insegnargli. Alla fine di questo lungo peregrinare, sceglierà di vivere in una fattoria, dedicandosi al suo lavoro, lontano dalle ambizioni del mondo. È un esilarante racconto di formazione, il capolavoro di Voltaire: l’Illuminismo più affilato e irriverente corre con leggerezza sulle pagine, fino a farci ridere, con la sua gaiezza infernale, delle miserie umane come di ogni filosofia e a farci scoprire l’esistenza di uno spazio di sopravvivenza per la fragilità e l’innocenza umane tra i mali e gli orrori del mondo.

Pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1759

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Voltaire

Candido: O dell'Ottimismo (I Ricci)

Candido: O dell'Ottimismo (I Ricci) di

Candido è un giovane ingenuo e sincero. Orfano dei genitori si dice tuttavia sia figlio illegittimo della sorella del barone tedesco nel cui castello è ospitato. Pangloss è il precettore che il barone gli assegna. Candido si innamora, ricambiato, della bella figlia del barone, Cunegonda, che con lui segue le lezioni di Pangloss e per questo viene scacciato dal feudo. Arruolato a forza nell'eser...

Non amatevi troppo (Lezioni d'amore)

Non amatevi troppo (Lezioni d'amore) di

La verità, vi prego, sull’amore, ce la dice Voltaire? Nelle voci enciclopediche e nelle lettere personali dedicate all’amore, che qui si raccolgono, Voltaire mescola serietà e ironia, parodie e smascheramento di pregiudizi, sentenze e umorismo. “L’istituzione del divorzio risale più o meno allo stesso periodo del matrimonio. Credo però che il matrimonio sia anteriore di qualche settimana: si li...

Candido

Candido di

Voltaire. Parigi, 21 novembre 1694-Parigi, 30 maggio 1778. Drammaturgo, filosofo, scrittore, storico, poeta, enciclopedista, aforista, saggista e romanziere francese.

L'ingenuo (Libri da premio)

L'ingenuo (Libri da premio) di

Se volete approfondire i fondamenti del pensiero illuminista, di cui Voltaire è stato tra i più brillanti e principali esponenti, questa è la lettura che fa per voi. Con il suo tratto dinamico e talvolta drammatico, con lo stile divertente e scorrevole, con i suoi ampi riferimenti alla cultura classica e i suoi passaggi nel più puro pensiero filosofico francese del Settecento, 'L'ingenuo' è un'...

Zadig (Einaudi tascabili.Serie bilingue Vol. 448)

Zadig (Einaudi tascabili.Serie bilingue Vol. 448) di

Zadig, primo eroe romanzesco di Voltaire, arriva sulla scena con grandi pretese. Convinto di essere dotato di ogni virtù, non ultima la modestia, e che queste gli debbano garantire la felicità, si muove con una sicurezza che sfiora la presunzione. Tuttavia, incontrate in amore le prime delusioni, decide di rinunciare alla vita coniugale appena sperimentata, e di ritirarsi in solitudine, cercand...

Candido o L'ottimismo (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1406)

Candido o L'ottimismo (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1406) di

Attraverso la parabola del povero Candido, un inguaribile ottimista, il narratore continua a «portare uno sguardo rapido su tutti i secoli, tutti i paesi, e di conseguenza, su tutte le sciocchezze di questo piccolo globo». Pubblicato a Ginevra nel 1759, e immediatamente ristampato a Parigi, Londra, Amsterdam e altre città d'Europa, Candido consente a Voltaire di perfezionare il nuovo genere l...