Canto di Natale

Compra su Amazon

Canto di Natale
Autore
Charles Dickens
Editore
Aonia Edizioni
Pubblicazione
21 maggio 2012
Categorie
Il Canto di Natale (A Christmas Carol), noto anche come Cantico di Natale, Ballata di Natale o Racconto di Natale, è un romanzo breve di genere fantastico del 1843 di Charles Dickens (1812-1870), di cui è una delle opere più famose e popolari. È il più importante della serie dei Libri di Natale (The Christmas Books), una serie di storie che include anche Le campane (The Chimes, 1845), Il grillo del focolare (The Cricket on the Hearth, 1845), La battaglia della vita (The Battle for Life, 1846) e Il patto col fantasma (The Haunted Man, 1848).



Il romanzo è uno degli esempi di critica di Dickens della società ed è anche una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo. Narra della conversione dell'arido e tirchio Ebenezer Scrooge visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), preceduti da un'ammonizione dello spettro del defunto amico e collega Jacob Marley. Il Canto unisce al gusto del racconto gotico l'impegno nella lotta alla povertà e allo sfruttamento minorile, attaccando l'analfabetismo: problemi esasperati apparentemente proprio dalla Poor Law (Legge contro la povertà), comodo tappabuchi tanto inefficace quanto dannoso ideato dalle classi abbienti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Charles Dickens

Oliver Twist (Emozioni senza tempo)

Oliver Twist (Emozioni senza tempo) di

Come numerosi romanzi fondamentali della letteratura europea dell'Ottocento, anche 'Oliver Twist' vide la luce nella sua prima edizione in qualità di romanzo a puntate sulla rivista inglese 'Bentley's Miscellany', nel 1837. In congiunzione con le illustrazione che ne arricchivano le pagine, altra caratteristica ricorrente delle opere a puntate, il secondo romanzo scritto da Dickens diventò una ...

Il Circolo Pickwick (Emozioni senza tempo)

Il Circolo Pickwick (Emozioni senza tempo) di

Unanimemente considerato uno dei grandi capolavori della letteratura inglese, questo è il primo romanzo di Charles Dickens. Pubblicato nel 1836 a fascicoli, è un affresco di un'Inghilterra ancora non stravolta dalla rivoluzione industriale e quindi meno severa e spietata nei rapporti umani, familiari e lavorativi. L'autore mutò progressivamente questa visione nel corso della sua carriera, mentr...

Canto di Natale

Canto di Natale di

Canto di Natale di Charles Dickens. Ebenezer Scrooge non si nasce, si diventa. Non si nasce spilorci, non si nasce senza desiderare un po’ di bene per sé, una compagnia, un briciolo di considerazione da parte degli altri. Eppure un uomo può seppellire il proprio cuore sotto un cumulo di vanità e di cinismo, chiudersi a qualsiasi speranza di bene e tirare a campare senza farsi più domande fino a...

Cantico di Natale

Cantico di Natale di

Cantico di Natale Charles Dickens, scrittore inglese (1812-1870) Questo libro elettronico presenta «Cantico di Natale», di Charles Dickens. Indice interattivo - Presentazione - Strofa Prima. Cantico Di Natale - Strofa Seconda. Cantico Di Natale - Strofa Terza. Cantico Di Natale - Strofa Quarta. Cantico Di Natale - Strofa Quinta. Cantico Di Natale

Dickens. David Copperfield (LeggereGiovane)

Dickens. David Copperfield (LeggereGiovane) di

A casa Copperfield, tra una colombaia e un canile vuoti, l’orfano David e la sua tata Peggotty iniziano a fare i conti con la perfidia del patrigno Murdstone. È solo la prima delle tante prove che David si troverà ad affrontare nel suo cammino verso la vita adulta. L’adozione, gli anni di studio in casa di Agnes Wickfield, l’amore giovanile per Dora Spenlow, il matrimonio, la disillusione. Con ...

Dickens. Le due città (LeggereGiovane)

Dickens. Le due città (LeggereGiovane) di

«Era il tempo migliore e il tempo peggiore, la stagione della saggezza e la stagione della follia, l’epoca della fede e l’epoca dell’incredulità; il periodo della luce, e il periodo delle tenebre, la primavera della speranza e l’inverno della disperazione. Avevamo tutto dinanzi a noi, non avevamo nulla dinanzi a noi.»