Peccatrice moderna

Compra su Amazon

Peccatrice moderna
Autore
Carolina Invernizio
Editore
Scrivere
Pubblicazione
7 maggio 2012
Categorie
Carolina Invernizio è stata la scrittrice più amata e più detestata, ma anche la più venduta e la più prolifica, della letteratura italiana dell'800 e del 900. I suoi 123 libri hanno suscitato consenso entusiasatico, fino all'adorazione, da parte di lettori e lettrici, ma anche a farla definire "gallina della letteratura popolare", "Carolina di servizio" (in riferimento ad una specifica categoria di appassionate lettrici) o ancora "conigliesca creatrice di mondi" da parte della critica letteraria.
Comunque la si giudichi, questa ragazza espulsa da scuola per aver scritto un racconto scandaloso ed i cui libri furono messi all'indice delle opere proibite dal Vaticano, tenne legati alla lettura centinaia se non milioni di persone ed ha ispirato nel tempo adattamenti teatrali e opere cinematografiche e sceneggiati televisivi fin ai tempi recenti.
L'impianto narrativo dei suoi romanzi era solitamente centrato su improbabili, o quantomeno non sempre verosimili, storie di amore ed odio, con situazioni talvolta al limite dell'horror. Non mancavano ambientazioni che in qualche modo avrebbero preceduto il genere poliziesco o, su un versante più sociale, riguardato il mondo del popolino, fonte di scandalo, per lei, donna borghese di buona famiglia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Carolina Invernizio

Peccatrice moderna (Classici della letteratura e narrativa senza tempo)

Peccatrice moderna (Classici della letteratura e narrativa senza tempo) di

Sultana, la protagonista di questo romanzo, è tremendamente voluttuosa, capricciosa, crudele e deliziosamente perfida. È la storia del duello tra una creatura indegna, Sultana e Anna Maria rappresentante dei valori della fedeltà affettiva e della virtù domestica. Evidente è l'ambiguità del nuovo universo femminile nel quale si svolge una vicenda che vede le due protagoniste usare entrambe le ar...

Il bacio di una morta (Fuori dal coro)

Il bacio di una morta (Fuori dal coro) di

Carolina Invernizio scrisse più di cento romanzi e tra questi Il bacio di una morta occupa un posto prevalente. La Invernizio fu protagonista del romanzo "d'appendice" diventandone maestra indiscussa per la sua capacità di avvolgere i lettori negli intrecci, spesso torbidi e morbosi, che venivano narrati e che rappresentavano la prosecuzione narrativa della parte giornalistica di fatti di crona...

Vergine abissina

Vergine abissina di

Un breve ed appassionante racconto sul tormentato amore tra una fanciulla abissina e un giovane ufficiale italiano all’epoca della conquista di quella che diventerà l’Africa Orientale Italiana. Pur privilegiando l’aspetto sentimentale, l’Autrice non si lascia sfuggire l’occasione di una non tanto velata critica alla guerra coloniale e all’inevitabile razzismo. Tra le righe traspaiono i sentimen...

Il bacio ideale

Il bacio ideale di

Chi è il marchese di Randal? E chi è Fred Black? Due enigmatici personaggi che si assomigliano, le cui identità si confondono e le cui gesta si sovrappongono in un turbinio di raggiri destinati a sconvolgere le vite delle vittime: l’angelica Adriana, che incantata dal fascino perverso non si avvede del vero amore pur avendolo accanto, e la dolcissima Memì, travolta dai rimpianti e dai sensi di ...

I misteri delle soffitte e altri romanzi

I misteri delle soffitte e altri romanzi di

Scrittrice di romanzi d’appendice ricchi di trame intricate, Carolina Invernizio esplora i sentimenti, i gusti e le aspirazioni di un’epoca e del suo popolo: quello della fine dell’Ottocento italiano. La Invernizio soddisfa e ne asseconda la curiosità per i crimini, i sacrifici e i drammi familiari, utilizzando senza remore la logica degli opposti propria della cultura popolare: il bianco e il ...

Storia di una sartina

Storia di una sartina di

La sartina Giselda è povera ed ingenua e vive, in un rione miserabile di Firenze, con un padre ubriacone e una madre cieca. Però, è bella! Ma sarà proprio la sua bellezza, straordinaria come quella di un fiore spuntato dal fango, a trascinarla, attirando cupidi desideri, in un vortice di drammatiche situazioni che sfoceranno nella più torbida delle tragedie. L’Arno, il maestoso fiume che di sol...