I grandi romanzi (eNewton Classici)

Piccole donne • Piccole donne crescono • Piccoli uomini • I ragazzi di Jo • Un lungo, fatale inseguimento d’amore

Introduzione di Chiara Gamberale
Premesse di Berenice e Silvano Ambrogi
Edizioni integrali

Intorno al 1860, più o meno quando l’americana Louisa May Alcott cominciava la sua carriera letteraria, gli Stati Uniti venivano chiamati ancora il Nuovo Mondo, e da questo grande Paese la vecchia Europa si aspettava molte cose veramente nuove. Forse l’autrice non immaginava che Piccole donne, dedicato alle adolescenti del proprio tempo, diventato subito e rimasto per sempre famoso, avrebbe rappresentato una di queste novità, scavalcando i confini della nazione e dell’epoca in cui la scrittrice visse per trasmetterci intatti il fascino della sua vicenda e il messaggio della sua forza educatrice. La Alcott seppe dimostrare, col suo primo romanzo, con quanta vitale energia anche le ragazze fossero capaci di affrontare le difficoltà della famiglia e i disagi e le perturbazioni dell’età; ma fu una novità anche leggere un libro per fanciulle tanto aderente alla realtà in pieno secolo romantico; un’epoca in cui le giovani donne in età da marito, almeno nei romanzi, dovevano svenire per un’emozione e accogliere lo sguardo di un ragazzo come pegno di amore eterno. Un lungo, fatale inseguimento d’amore, uno dei suoi primi scritti, è ancora più trasgressivo dei capolavori: racconta infatti certamente e soprattutto una storia romantica ma torbida e sensuale, fatta di fughe, sospetti e colpi di scena. Piccole donne e Piccole donne crescono usciranno con grande successo a breve distanza l’uno dall’altro; seguirà Piccoli uomini, scritto a Roma; ultimo della serie, I ragazzi di Jo.


Louisa May Alcott

nacque a Germantown (Pennsylvania) nel 1832. Nutrita degli ideali educativi del padre, filosofo e pedagogista, iniziò a scrivere giovanissima. Pubblicò diversi volumi di novelle e romanzi non solo per ragazzi (tra cui, nel 1866, Un lungo, fatale inseguimento d’amore, firmato con lo pseudonimo A. M. Barnard) e divenne scrittrice affermata con Piccole donne (1868), al quale poi seguirono Piccole donne crescono (1869), Piccoli uomini (1871) e I ragazzi di Jo (1886). Morì a Boston nel 1888.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Louisa May Alcott

Il fantasma dell'abate: La tentazione di Maurice Treherne

Il fantasma dell'abate: La tentazione di Maurice Treherne 1 di

Maurice e Jasper Treherne sono due cugini di buona famiglia che condividono piaceri e avventure della giovinezza. Un giorno Maurice salva Jasper dall’annegamento, riportando gravi ferite che lo costringono sulla sedia a rotelle. Inoltre viene diseredato per motivi misteriosi dal facoltoso zio. Alla morte di costui, Maurice viene comunque accolto in casa con affetto e gratitudine per il suo nobi...

Piccole donne - Piccole donne crescono (eNewton Classici)

Piccole donne - Piccole donne crescono (eNewton Classici) 1 di

Introduzione di Chiara GamberalePremesse di BereniceEdizioni integraliPiccole donne è il capolavoro di Louisa May Alcott, il romanzo che l’ha resa celebre e che ha conosciuto innumerevoli versioni cinematografiche (tra le quali spicca quella con Susan Sarandon e Wynona Rider). Conosciamo la famiglia March in un momento critico: ha subito rovesci economici e il padre è stato chiamato a partecipa...

Una ghirlanda per ragazze (Five Yards Vol. 5)

Una ghirlanda per ragazze (Five Yards Vol. 5) 1 di

Durante un periodo di forzata immobilità, Louisa May Alcott scrisse sette storie ispirate ai fiori. Intrecciando questa meravigliosa ghirlanda per suo diletto e per le sue ragazze, raccontò dell’amore per i buoni libri e per le altre persone, della ricerca della pace e della crescita personale, di quei valori, insomma, sui quali basò la propria esistenza e che volle condividere con le sue lettr...

Gli otto cugini: o La collina delle zie (Classici Vol. 1)

Gli otto cugini: o La collina delle zie (Classici Vol. 1) di

Rimasta orfana, Rose va a vivere presso l'affollata 'Collina delle zie', attorniata da una schiera di cugini maschi e da numerosi parenti che conosce appena. Sotto l'occhio vigile dello zio Alec, la tredicenne non solo impara a fare ciò che è meglio per sè e per quanti le stanno attorno, ma anche ad essere l'unica padrona di se stessa, definendo il proprio ruolo di sola donna della nuova genera...

Piccole donne

Piccole donne di

“Basta sostituire il vecchio biglietto di carta con una odierna notifica di WhatsApp per capire come le regole dell’adolescenza siano sempre le stesse; a cambiare è il guscio, il contenitore, ma il contenuto è intatto. Non solo l’amore si ripete identico nei secoli, ma anche i sentimenti di cui sono fatte la vita e la letteratura e di cui Piccole donne è ricco, senza tabù: la vergogna, la timid...

ENIGMI (Testo a fronte)

ENIGMI (Testo a fronte) di

Enigmi è una detective story scritta da Louisa May Alcott nel 1864, lo stesso anno in cui esordì con il controverso romanzo per adulti Mutevoli umori. Come lo scrivano Bartleby di Melville, il protagonista viene ingaggiato da un aristocratico per copiare un misterioso manoscritto sulla politica italiana. Travestimenti, colpi di scena, cambi d’identità, complotti carbonari sono gli elementi squi...