Le tasche di Natale di Solomon Crow

Compra su Amazon

Le tasche di Natale di Solomon Crow
Autore
Ruth Mcenery Stuart
Editore
Faligi Editore
Pubblicazione
28 settembre 2011
Categorie
Ruth McEnery Stuart (Marksville, Louisiana 1849? - New York 1917) fu una una delle scrittrici americane più famose del suo tempo. Tra il 1888 e il 1917 pubblicò più di 75 opere tra racconti, storie brevi e raccolte di poesie.Fu anche un'apprezzata lettrice pubblica.Le sue opere sono ispirate alle sue esperienze di vita in Lousiana e in Arkansas (dove visse brevemente dopo il matrimonio) e riguardano gli aspetti folkloristici, culturali, religiosi e linguistici del Sud degli Stati Uniti.I personaggi delle sue storie, che si esprimono spesso in dialetto, appartengono a specifici gruppi regionali, come gli immigranti e gli afro-americani.Solomon Crow's Christmas Pockets è tratto da una raccolta intitolata appunto Solomon Crow's Christmas Pockets and Other Tales"", pubblicata nel 1896.Solomon Crow è il bizzarro nome di un ragazzino nero di dieci anni, molto intelligente e sempre alla ricerca di espedienti per guadagnare soldi per mantenere se stesso e la propria madre, Tempest, donna dalla dubbia onestà e talmente grassa da non essere in grado di lavorare.Lui cerca di procurarsi il denaro in modo onesto, per paura del castigo di Dio (e della disapprovazione del suo gemello, morto subito dopo la nascita, che lo controlla da lassù), ma non sempre ci riesce. Un bel giorno, scopre che in un giardino vicino ci sono degli alberi carichi di fichi che si stanno consumando: i loro proprietari sono una coppia di anziani (i signori Cary), la cui età permette loro di raggiungere solo i rami inferiori. Solomon quindi si offre di raccogliere i fichi, chiedendo come compenso una parte del raccolto. La coppia accetta, facendogli promettere di raccogliere solo i frutti maturi, e per un certo periodo tutto sembra filare liscio. Ma Solomon, da degno figlio di sua madre, non solo inizia a vendere i fichi acerbi; un giorno, cedendo ad un attacco di golosità, ruba delle uova dal pollaio della coppia. Il signor Cary, però, lo scopre e vorrebbe cacciarlo, ma la moglie, intenerita dalla desolazione del ragazzo, gli offre una seconda possibilità e gli spiega che Dio è disposto a perdonare tutto, se ci si rimette sulla retta via. Solomon può così continuare a raccogliere i fichi, ma il signor Cary lo priva di tutte le tasche per dimostrargli la sua sfiducia: le riavrà solo quando si sarà dimostrato degno. La strada verso il perdono è lunga e dolorosa, ma Solomon ce la mette tutta e alla fine, la vigilia di Natale, riceve un'inaspettato e bellissimo regalo: un completo di vestiti nuovo di zecca e con tantissime tasche. Così Solomon capisce di essere diventato un bravo ragazzo e non dovrà più avere paura del giudizio del suo gemello-angelo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo