Marianna Sirca

Marianna Sirca è una giovane di origini modeste, arricchitasi dopo aver ereditato il patrimonio di un suo zio prete, che si innamora di Simone Sole, un giovane bandito nuorese.
I due s’innamorano e decidono di sposarsi in gran segreto. Marianna chiede però a Simone di costituirsi alla giustizia e di scontare la sua pena.
Quando il segreto trapela, si interpongono fra loro le tradizioni sia familiari sia del banditismo. Fra mille bugie e sotterfugi, Simone decide di lasciare Marianna per non rinunciare alla sua libertà e per evitarle gravi problemi con i componenti della famiglia.
Marianna, delusa, lo accusa pubblicamente di viltà. Quando Simone torna per chiederle di ritirare l'offesa, Marianna rifiuta. Contrariato e offeso, Simone si allontana di nuovo e viene ucciso la sera stessa da Sebastiano Sirca, cugino di Marianna, innamorato di lei.

Maria Grazia Cosima Deledda è nata a Nuoro, penultima di sei figli, in una famiglia benestante, il 27 settembre 1871. E’ stata la seconda donna a vincere il Premio Nobel per la letteratura, nel 1926. Morirà a Roma, all'età di 64 anni, il 15 agosto 1936.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Grazia Deledda

La madre di Grazia Deledda

La madre di Grazia Deledda di

La madre

Il paese del vento di Grazia Deledda

Il paese del vento di Grazia Deledda di

Il paese del vento

La vigna sul mare di Grazia Deledda

La vigna sul mare di Grazia Deledda di

La vigna sul mare

Sino al confine di Grazia Deledda

Sino al confine di Grazia Deledda di

Sino al confine

Racconti sardi di Grazia Deledda

Racconti sardi di Grazia Deledda di

Racconti sardi

Nostalgie di Grazia Deledda

Nostalgie di Grazia Deledda di

Nostalgie