L'innocente (eNewton Classici)

A cura di Gianni Oliva
Edizione integrale

Costantemente infedele alla moglie Giuliana, Tullio Hermil in un tardivo tentativo di riavvicinamento alla propria consorte scopre che questa porta in seno il frutto di un unico, irreparabile tradimento. Fra lui e la rinnovata passione verso Giuliana si frappone il piccolo intruso, e Tullio non esita a provocare la morte della creatura innocente. Influenzato da Tolstoj e Dostoevskij, intriso delle letture di neurologia e psichiatria, questo romanzo dannunziano conobbe alla sua uscita nel 1892 un grande successo in Francia e nel resto dell’Europa, prima ancora che in Italia. Seconda prova, dopo Il piacere e prima del Trionfo della morte, della cosiddetta «trilogia della rosa», L’innocente – che nel 1976 ha ispirato a Luchino Visconti una magistrale versione cinematografica – ci costringe ancora oggi a misurarci con una figura «al di là del bene e del male» e con la ricerca sperimentale verso una forma novecentesca del romanzo.

«Posso andare davanti al giudice, posso parlargli così? Non posso né voglio. La giustizia degli uomini non mi tocca. Nessun tribunale della terra saprebbe giudicarmi. Eppure bisogna che io mi accusi, che io mi confessi. Bisogna che io riveli il mio segreto a qualcuno. A chi?»


Gabriele D'Annunzio

(Pescara 1863 - Gardone Riviera 1938) esordì giovanissimo con la raccolta di versi Primo Vere. La sua vastissima produzione poetica, narrativa, drammatica, tradotta in tutte le lingue, ebbe risonanza mondiale. Dopo la composizione delle Laudi, divenne il "vate nazionale". Eroe della prima guerra mondiale e "comandante" di Fiume, fu considerato a lungo un "maestro di vita". La Newton Compton ha pubblicato Il piacere, L'innocente e La figlia di Iorio.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Gabriele D'Annunzio

D'annunzio. Il Piacere (LeggereGiovane)

D'annunzio. Il Piacere (LeggereGiovane) di

"Il piacere" è il primo romanzo di D’Annunzio, e l’opera che sancisce definitivamente la sua consacrazione nel panorama letterario italiano. Sullo sfondo di una Roma umbertina salottiera e mondana si snodano le vicende del conte Andrea Sperelli, un uomo raffinato, privo di senso morale, amante dell’arte e del bello, infaticabile seduttore e costantemente alla ricerca di piaceri perversi. Combat...

Il piacere: Ediz. integrale (Grandi Classici)

Il piacere: Ediz. integrale (Grandi Classici) di

EDIZIONE MIGLIORATA 04/11/2015. Questo romanzo, pubblicato nel 1899, descrive il paradigma del gusto e della sensibilità dell’Italia umbertina di fine Ottocento. Andrea Sperelli, il protagonista, è un giovane intellettuale appassionato d’arte e a sua volta pittore e poeta. Colto, aristocratico e raffinato, ma al tempo stesso scettico e cinico, costituisce il primo alter ego letterario di Gabrie...

Lettere d'amore a Barbara Leoni

Lettere d'amore a Barbara Leoni di

Gli amori di Gabriele D’Annunzio non si contano. Lungo e intenso, e forse il più appassionato anche erché giovanile, è quello che, tra il 1887 e il 1892, lo legò a Barbara Leoni: uno slancio che congiunse il ventiquattrenne intellettuale d’assalto e la bella trasteverina e che bruciò contro lo sfondo splendido della Roma di fine secolo, di Francavilla e di Napoli. Cinque anni d’amore che agiro...

D'Annunzio - Trionfo della morte

D'Annunzio - Trionfo della morte di

Inizia a leggere GRATIS: scarica un estratto ora! Ebook con INDICE INTERATTIVO.

D'Annunzio - Il libro delle vergini

D'Annunzio - Il libro delle vergini di

Inizia a leggere GRATIS: scarica un estratto ora! Ebook con INDICE INTERATTIVO.

Le faville del maglio

Le faville del maglio di

Le faville del maglio si configurano come una nuova sperimentazione lirica del D'Annunzio, una prosa sfuggente, un'ispirazione fugace del poeta durante il suo soggiorno parigino.