L'amica delle mogli (Biblioteca italiana)

L’opera teatrale "L’amica delle mogli" deriva da una novella scritta da Pirandello nel 1894; il racconto fornisce però alla commedia, scritta in un lampo nell’agosto del 1926, solo lo spunto di fondo iniziale: gli anni delle ambientazioni piccoloborghesi e del realismo “sociale” sono ormai lontani, e a partire dalla ricollocazione dei personaggi in un ambiente altolocato la vicenda assume delle connotazioni che con un aggettivo semplificante si possono definire “esistenziali”. Siamo nel periodo finale del teatro pirandelliano, ossessivamente incentrato sulla figura e presenza di Marta Abba, la quale, più che fonte d’ispirazione, sembra essere, qui persino più che altrove, oggetto e sostanza catalizzatrice degli elementi che costituiscono l’universo dell’ultimo Pirandello.
Completano il volume una breve nota al testo e una cronologia della vita e delle opere di Pirandello.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi Pirandello

L'esclusa: Versione integrale, con schede illustrative

L'esclusa: Versione integrale, con schede illustrative di

L'esclusa è il primo romanzo di Pirandello, ma verrà pubblicato in volume diversi anni dopo la sua stesura. I temi cari a Pirandello sono tutti presenti, impreziositi dalla figura femminile protagonista della vicenda. Testo tratto da wikisource e arricchito con schede illustrative che accompagnano nella lettura.In apertura una dedica dell'autore a Luigi Capuana.

Enrico IV

Enrico IV di

Peccato veramente! Perché, come vedi, qua l'apparato ci sarebbe; il nostro vestiario si presterebbe a fare una bellissima comparsa in una rappresentazione storica, a uso di quelle che piacciono tanto oggi nei teatri. E stoffa, oh, stoffa da cavarne non una ma parecchie tragedie, la storia di Enrico IV la offrirebbe davvero. Mah! Tutti e quattro qua, e quei due disgraziati là (indica i valletti)...

I vecchi e i giovani (i grandi romanzi BUR)

I vecchi e i giovani (i grandi romanzi BUR) di

Dopo lo scandalo della Banca Romana e la repressione nel sangue dei Fasci siciliani, Pirandello scrive il suo unico romanzo storico, doloroso omaggio alla sicilianitudine, ma soprattutto congedo dall'epopea di Garibaldi, dal Risorgimento e dai sogni della sua giovinezza. Ad animare le vicende del romanzo, che rappresenta l'opera più vasta e complessa di Pirandello, sono aristocratici ancora bor...

L'esclusa (eNewton Classici)

L'esclusa (eNewton Classici) di

Introduzione e cura di Sergio CampaillaEdizione integraleSorpresa dal marito a leggere la lettera di un uomo, le cui profferte amorose aveva in realtà sempre respinto, Marta Ajala, la protagonista di questo romanzo, il primo scritto da Pirandello, è cacciata da casa innocente. Esclusa dalla società in cui vive per avere perso il ruolo che le era stato assegnato, un ruolo di moglie sottomessa e ...

Uno nessuno e centomila

Uno nessuno e centomila di

Romanzo perfettamente attuale, ritenuto il capolavoro assoluto di Luigi Pirandello, insieme naturalmente al Fu Mattia Pascal, Uno nessuno e centomila coglie in pieno la visione pirandelliana della multiforme personalità dell' individuo e di come la società possa attribuirci delle maschere. In questo libro il premio Nobel Luigi Pirandello mostra l' essenza e la cifra di tutta una vita tesa allo ...

Il fu Mattia Pascal

Il fu Mattia Pascal di

Il fu Mattia Pascal (qui in versione originale) è un vero capolavoro della letteratura mondiale, frutto del genio di Luigi Pirandello. L' autore siciliano premio Nobel gioca in questo libro con l' identità del protagonista inducendo anche il lettore ad una vera e propria personificazione che coinvolge e appassiona fino all' ultima pagina grazie alla sapiente narrazione di cui Pirandello è maest...