Orgoglio e pregiudizio (eNewton Classici)

Introduzione di Riccardo Reim
Edizione integrale

Pride and Prejudice è certamente l’opera più popolare e più famosa di Jane Austen, vero e proprio long-seller, ineccepibile per l’equilibrio della struttura narrativa e lo stile terso e smagliante, ed emblematica della «cristallina precisione» austeniana. Attraverso la storia delle cinque sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, lo sguardo acuto della scrittrice, sorretto da un’ironia spietata e sottile, annota e analizza con suprema grazia fatti, incidenti, parole di un microcosmo popolato da struggenti personaggi femminili, sospesi tra l’ipocrisia dell’Inghilterra vittoriana e la voglia di un amore romantico e senza compromessi.

«È cosa ormai risaputa che a uno scapolo in possesso di un vistoso patrimonio manchi soltanto una moglie. Questa verità è così radicata nella mente della maggior parte delle famiglie che, quando un giovane scapolo viene a far parte del vicinato – prima ancora di avere il più lontano sentore di quelli che possono essere i suoi sentimenti in proposito – è subito considerato come legittima proprietà di una o dell’altra delle loro figlie.»

Jane Austen nacque a Steventon (Hampshire) nel 1775. Condusse una vita tranquilla, tra gli affetti familiari, a Bath e poi a Chawton, sempre nell’Hampshire. Si spense nel 1817 a Winchester. Nella collana GTE la Newton Compton ha pubblicato: Mansfield Park, Ragione e sentimento, Persuasione, Orgoglio e pregiudizio, L'abbazia di Northanger ed Emma. Le opere della Austen sono disponibili anche nel volume unico Tutti i romanzi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Jane Austen

Orgoglio e pregiudizio (Grandi classici)

Orgoglio e pregiudizio (Grandi classici) di

La vanità e le debolezze della vita di provincia fanno da sfondo a un delle più belle storie d'amore della letteratura.Pubblicato a Londra, da T. Egerton, nel 1813In provincia non succede mai molto, e l’arrivo di due scapoli giovani e benestanti è un avvenimento. Specialmente in una casa con ragazze in età da marito e di scarsi mezzi, come sono le cinque sorelle Bennet. Eppure, fin dal primo in...

Orgoglio e pregiudizio

Orgoglio e pregiudizio di

Mnamon fin dall'inizio ha deciso di non pubblicare i classici della letteratura, italiana o straniera, che ciascuno può procurarsi altrove, navigando in Internet.Perché dunque questa eccezione?La decisione è motivata dall'assoluta originalità della traduzione, arricchita da note che integrano in modo completo il testo, non trascurando alcuna occasione per fornire al lettore le chiavi corrette d...

I Watson ed Emma Watson (Narrativa)

I Watson ed Emma Watson (Narrativa) di

Era il 1803 quando Jane Austen mise mano alla stesura di un romanzo che non avrebbe mai trovato compimento e sarebbe stato pubblicato per la prima volta solo nel 1871, a cura del nipote dell'autrice, James-Edward Austen-Leigh, il quale lo intitolò I Watson. Un'opera che gli amanti della grande scrittrice avrebbero sempre desiderato leggere per intero, avendo tutte le caratteristiche delle sue o...

Emma (BUR GRANDI ROMANZI)

Emma (BUR GRANDI ROMANZI) di

È un errore considerarela scrittura elegantee razionale di Jane Austen comeuna conversation piece. La Austen èuna scrittrice politica. Però sotto lerighe. La misura dei suoi dialoghicontiene una forza sovversiva: Emma è un romanzo sulla manipolazionedegli altri, sul potere che ci vuole asua immagine e somiglianza. Ma allostesso tempo (e qui si vede la grandenarratrice) è la storia di una donnas...

Mansfield Park (BUR CLASSICI MODERNI)

Mansfield Park (BUR CLASSICI MODERNI) di

Fanny Price è diversa da tutte le altre eroine di Jane Austen: nonha il senso dell’umorismo di Elizabeth Bennet né la frivolezzadi Emma, e nemmeno la consapevolezza di Elinor Dashwoodo l’irruenza di sua sorella Marianne. Fanny è tutta buon senso,umiltà, riservatezza e vulnerabilità. È il personaggio più passivodel romanzo, eppure dal punto di vista dell’azione morale, Fannyè la più attiva perch...

Romanzi (BUR RADICI)

Romanzi (BUR RADICI) di

Jane Austen morì a soli quarantadue anni, ma nei pochi anni in cui scrisse, riuscì a creare dei piccoli capolavori che continuano ad appassionare critici e lettori.Non possiamo negare che le sue eroine siano indimenticabili. Come si può non ricordare la prontezza di spirito di Elizabeth Bennet o di Elinor Dashwood? E il pudore tutto femminile di Annie Elliot? L’irruenza passionale di Catherine ...