Orlando furioso (Biblioteca Italiana Zanichelli)

Compra su Amazon

Orlando furioso (Biblioteca Italiana Zanichelli)
Autore
Ludovico Ariosto
Editore
Intangible Press
Pubblicazione
22 gennaio 2010
Categorie
Ariosto avviò la composizione dell'Orlando furioso probabilmente intorno al 1505. La prima edizione del poema, in 40 canti, uscì nel 1516; a essa seguirono una seconda nel 1521 e una terza e ultima, in 46 canti, nel 1532. Le fonti del poema sono da ricercare in tutta la tradizione cavalleresca: dai poemi e romanzi francesi del ciclo carolingio e bretone fino ai cantari tre-quattrocenteschi; ma sono anche presenti in maniera significativa i poeti latini: Catullo, Stazio, Virgilio e soprattutto Ovidio. Occasione immediata dell'invenzione ariostesca è l'Orlando innamorato di Boiardo, di cui il Furioso vuole essere la prosecuzione. Infatti il Furioso comincia proprio nel punto in cui Boiardo aveva interrotto l'Innamorato, allorché re Carlo decide di affidare Angelica al cavaliere che si sarà meglio distinto nella battaglia contro i saraceni. La trama del poema segue tre direttrici principali: quella epico-cavalleresca (imperniata sulla guerra fra cristiani e musulmani); quella amorosa (rotante intorno a Orlando e alla sua delusione d'amore per Angelica che lo porta alla pazzia); quella encomiastica (incentrata sull'amore fra il moro Ruggero e la cristiana Bradamante, dalle nozze dei quali avrà inizio la dinastia estense). Ma dalla narrazione principale si diramano in continuazione episodi secondari, in un gioco caleidoscopico che cambia continuamente la prospettiva di osservazione dei fatti.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Ludovico Ariosto

La Cassaria

La Cassaria di

Rappresentata a Ferrara il 5 marzo del 1508, la Cassaria è una commedia che ruota attorno alle vicende di due giovani, Erofilo e Cariodoro, innamorati di due schiave, Eulalia e Corisca, che tentano in tutti i modi di liberare. Composta dapprima in prosa, a vent’anni di distanza la commedia venne trasposta in versi dallo stesso Ariosto. L’ebook di Utet, arricchito dalle note di commento di Andre...

Le satire

Le satire di

Scritte tra il 1517 e il 1525, le Satire sono una novità nella storia del “genere” satirico in volgare. Guardando più a Orazio che a Lucilio, Ariosto racconta vari episodi della sua quotidianità attraverso il dialogo con amici e parenti. Che adduca motivazioni per scampare al viaggio in Ungheria al seguito di Ippolito d’Este, che descriva le ostilità della Garfagnana o chieda a Bembo consigli s...

Orlando furioso

Orlando furioso di

L'Orlando furioso è un poema cavalleresco di Ludovico Ariosto pubblicato nella sua edizione definitiva nel 1532. Il poema, composto da 46 canti in ottave (38.736 versi in totale), ruota attorno al personaggio di Orlando, a cui è dedicato il titolo, e a numerosi altri personaggi. L'opera, riprendendo la tradizione del ciclo carolingio e in parte del ciclo bretone, si pone a continuazione dell'i...

Orlando furioso

Orlando furioso di

L'Orlando furioso è un poema cavalleresco di Ludovico Ariosto pubblicato nella sua edizione definitiva nel 1532. Il poema, composto da 46 canti in ottave (38.736 versi in totale), ruota attorno al personaggio di Orlando, a cui è dedicato il titolo, e a numerosi altri personaggi. L'opera, riprendendo la tradizione del ciclo carolingio e in parte del ciclo bretone, si pone a continuazione dell'in...

Orlando furioso

Orlando furioso di

L’Orlando furioso è un poema in ottave strutturato in 46 canti. La trattazione, che si riallaccia all’Orlando innamorato di Boiardo, descrive tre temi principali: la guerra tra cristiani e saraceni e cioè tra Carlo Magno e Agramante il re dei Mori; l’amore di Orlando, il più valoroso dei paladini del re Carlo, per Angelica e la sua follia quando lei si innamora di un altro; infine le vicende d’...

Rime (Classici)

Rime (Classici) di

Le date delle Rime di Ludovico Ariosto (1493-1525) si affiancano come in un controcanto alla stagione più creativa del poeta, dalle poesie latine dei Carmina alle prime commedie, dalle Satire alle due stesure dell’Orlando Furioso. Ma nonostante questo, Ariosto non solo non le ha mai raccolte in un canzoniere vero e proprio ma rifiutò addirittura di divulgarle. All’occhio del lettore di oggi ess...