Non solo piombo

Compra su Amazon

Non solo piombo
Autore
Jack - Raggio Di Luna
Pubblicazione
29 novembre 2014
Categorie
La fine degli anni ’60 i primi anni del ’70 hanno profondamente segnato la cultura, le abitudini e le consuetudini di milioni di cittadini nel mondo. Una rivoluzione culturale stravolse prima lentamente poi sempre più velocemente i modi, le abitudini, le consuetudini, i costumi della stravagante popolazione del pianeta. Il desiderio di cambiamento era così percepibile nelle coscienze delle donne e degli uomini, che ogni comportamento, ne era impregnato: dal modo di vestire, al modo di atteggiarsi e di conciare il proprio corpo, dalla riconquista di libertà insperate solo qualche anno prima: Libertà di lottare, libertà di amare, libertà di fare l’amore, di fumare canne, di stordirsi con musiche forti, metalliche, libertà di esagerare nella trasgressione di ogni principio ritenuto ormai vecchio e superato. “Quando ieri a Valle Giulia” un ignoto militante degli studenti medi portava il saluto dei compagni di Roma Sud, facendosi strada nell’accalcata scalinata per arrivare ad impossessarsi per qualche minuto del microfono, non sapeva ancora quale sarebbe stata la potente sterzata che si stava imprimendo alla vita dei cittadini del mondo. Così come ancora non lo comprendeva una ignara fanciulla che guardava la scena senza poter leggere nel futuro della sua vita.

Tutto sarebbe cambiato, contro ogni autoritarismo, la condanna di ogni regime, nasce una nuova mentalità. La controcultura, la rivoluzione sessuale, il flower power, il viaggio, la musica, i costumi. Il modello alternativo di vita, questo era quello che si proponevano, i movimenti di lotta, gli intellettuali. L’obiettivo era quello di uno scontro totale con il potere costituito, istaurando una comunità reale. Bisognava abbandonare i miti e gli obiettivi di una società corrotta e frivola, riscoprire una vita autentica, vera, basata sull’amore, sul rispetto di ogni essere vivente, uomini o animali. Antimilitaristi e contro tutte le guerre, contro la violenza, contro gli eserciti, contro le ideologie retrograde e fuorvianti, tutto questo si aveva l’ardire di essere, manifestandolo anche con l’estetica del corpo.
In questo contesto nasce “Non solo piombo” voleva essere un romanzo sperimentale, innovativo nella narrazione, con l’intento di far rivivere i linguaggi, i modi di essere di animi tormentati, ma in fondo ingenui e tradizionalmente legati alle vicissitudini degli umani, con le loro contraddizioni, le loro paure, le loro supponenze.
L’aspetto che va colto, e forse il più enigmatico ed incomprensibile, è come ci possa essere stata una trasfusione di emozioni, di pensieri, di descrizioni tra persone che non si conoscevano, che ancora non avevano avuto nessuno tangibile riscontro delle loro esistenze, se si esclude l’univoca aspirazione e partecipazione alla ricerca di un mondo diverso, migliore, fuori dai vecchi canoni. Una virtuale ed incosciente contaminazione del narrante con una autentica musa ispiratrice che si materializza nella forma letteraria dello scritto.
Alcune volte i dialoghi appaiono oscenamente forzati, se non addirittura ridicoli, è stato il modo di trascrivere le espressioni ed i modi di rendere le proprie idee conformi al contesto storico vissuto.
Sembrano frasi colte piene di prosopopea, con riferimenti culturali, alcune volte inappropriati, ma chi ha vissuto quegli anni sa con certezza che vi era una linea di raccolta di pensieri alti come elemento non convenzionale e rivoluzionario anche nel modo di esprimersi nel privato.
Non viene però nascosto il retro pensiero, competitivo, tradizionale, sgrammaticato e volgare, ma forse altrettanto realistico.
Lo scritto ha due parti, la seconda corrisponde alla trasgressione, da una parte come finzione di vissuto e sogno che si sovrappongono, dall’altra alla descrizione di eventi tragici e purtroppo comuni per l’epoca della storia raccontata.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Jack - Raggio di Luna

Non solo piombo: Con foto di gruppi ed altro

Non solo piombo: Con foto di gruppi ed altro di

La fine degli anni ’60 i primi anni del ’70 hanno profondamente segnato la cultura, le abitudini e le consuetudini di milioni di cittadini nel mondo. Una rivoluzione culturale stravolse prima lentamente poi sempre più velocemente i modi, le abitudini, le consuetudini, i costumi della stravagante popolazione del pianeta. Il desiderio di cambiamento era così percepibile nelle coscienze delle don...

Non solo piombo

Non solo piombo di

La fine degli anni ’60 i primi anni del ’70 hanno profondamente segnato la cultura, le abitudini e le consuetudini di milioni di cittadini nel mondo. Una rivoluzione culturale stravolse prima lentamente poi sempre più velocemente i modi, le abitudini, le consuetudini, i costumi della stravagante popolazione del pianeta. Il desiderio di cambiamento era così percepibile nelle coscienze delle don...