Come morti (Einaudi. Stile libero big)

In margine alla Los Angeles del glamour e delle stelle, c'è la città sconfinata, in cui le freeway si perdono nel nulla e i soldi non sono mai abbastanza. Protagonista di questi dodici racconti è un'umanità tormentata da una proterva tendenza a prendere sempre le decisioni sbagliate, o a non affrontare le proprie responsabilità. Nell'abbraccio voluttuoso di una città per certi versi matrigna, i personaggi di questi incredibili racconti provano a ricostruire vite frantumate dalla violenza metropolitana, dalla routine familiare o dallo scorrere del tempo. Le luci di Hollywood non bastano a dissolvere le ombre di certe esistenze. Per restare a galla bisogna non smettere d'immaginare un futuro diverso. Nella certezza che la redenzione sia dietro l'angolo: basta solo cercarla. Richard Lange rivela una sorprendente maestria nel delineare i personaggi e la complessità delle relazioni umane. I suoi racconti colpiscono per freschezza e maturità espressiva ma soprattutto per la capacità di narrare storie che avvincono ed emozionano. *** «I racconti di Lange coniugano l'immediatezza e il gusto per il vero di Raymond Carver all'humour nero di Denis Johnson». T. C. Boyle «Richard Lange infonde nuova vita nella mitologia di Los Angeles». Michael Connelly «I racconti di Lange sono straordinari. Coraggiosi, umani e metropolitani. Non vedo l'ora di leggere le sue prossime storie». Alice Sebold «Una raccolta di racconti da godersi fino in fondo: tragica, comica, umanissima, con un'incredibile passione per la vita di strada e la precisione del dettaglio... Richard Lange ha talento da vendere». George Pelecanos «I racconti di Richard Lange hanno uno stile maturo... e una forza narrativa impetuosa. "Promessa" è una parola usata per troppi giovani scrittori, ma in questo caso è adatta. Questa raccolta rivela un nuovo convincente talento». «Los Angeles Times»

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Richard Lange

Angel Baby (Einaudi. Stile libero big)

Angel Baby (Einaudi. Stile libero big) di

Luz è povera e bella, e questo a Tijuana significa avere il destino segnato: la prostituzione, il matrimonio-prigione con El Príncipe, il boss della malavita locale, le pillole per sopportare soprusi e violenze. L'unica ragione che ha per andare avanti è Isabel, la sua bambina, affidata a una zia in California. È per ricongiungersi a lei che Luz decide di scappare, e per riuscirci non esita a u...