L'Isola di fronte a noi

Di notte Robin non chiuse occhio. La sua esaltazione era caduta, la sua folgorante felicità si era spenta come un fuoco di paglia. Supino e immobile come una statua di marmo cercava di rivivere la scena del tramonto del sole, il fervore, la passione di quel primo bacio...una passione che bruciava dolorosamente ogni fibra del suo essere. Come poteva continuare così, senza destare i sospetti di Isa, o quelli di Jack e di Phyllis? D’altronde, l’idea di una doppia vita gli era intollerabile. Allora... lasciare sua moglie? Abbandonare tutto, e fuggire con Morana? La tentazione lo afferrò così forte che serrò i denti per non urlare.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo