Schegge della mia vita: Note autobiografiche (pensieri dell'autore Vol. 1)

Questo libro racconta la storia dell’autore che fin dall'età di undici anni aveva il chiodo fisso: fare lo scrittore e incominciando a far pratica scegliendo la via del giornalismo. Detto fatto, poiché nel suo tempo non vi erano computer e la stessa macchina da scrivere aveva un costo che la sua famiglia non solo non si poteva permettere ma anche avrebbe trovato assurdo che potesse servire al proprio figlio undicenne, prese due grosse rubriche e intingendo la penna nel calamaio incominciò a trascrivere tutti gli articoli e le citazioni utili per documentarsi. Ora questa raccolta, opportunamente riesumata sia pure in parte, narra la storia di una cultura parallela agli studi scolastici che hanno permesso all'autore di documentare e arricchire di citazioni i suoi ottantamila articoli, mille editoriali, duecento studi di fattibilità e 86 libri che attraversano tutto lo scibile. E’ una documentazione insolita, ricca di utili notizie e dove gli uomini illustri di tutti i tempi sono messi con pochi tratti di penna in evidenza e svelati alcuni loro retroscena sui loro lavori e la vita familiare e nei rapporti affettivi. E lo stile è quello del giornalismo: essenziale, vivace, con colpi di scena e ben documentato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Riccardo Alfonso

La scienza iniziatica e l'intreccio esoterico volume primo (saggistica Vol. 8)

La scienza iniziatica e l'intreccio esoterico volume primo (saggistica Vol. 8) di Riccardo Alfonso Fidest press agency

Di proposito ho adottato un metodo diverso per esporre i vari argomenti trattati lasciando il campo a differenti divagazioni. Il tutto vorrebbe trasformarsi in un "chiacchiericcio" vicino al caminetto di due amici, avanti negli anni ma ancora con la mente lucida. Sono seduti uno accanto all'altro su una comoda poltrona. Parlano ma non si guardano negli occhi. I loro sguardi sono rivolti alla ...