Babbo Natale è strunz

Quale frase sentite più spesso nel periodo natalizio: buon Natale? Sbagliato! La frase più ripetuta è: “odio le feste, spero che passino in fretta”.
Questo è un volume che racconta l’altro Natale, quello di chi rifiuta l’idea di scegliere regali in negozi affollatissimi. Quello di chi deve mandare giù roba insipida per assecondare le manie culinarie di una zia alla quale non si può dire di no. Di chi è cresciuto senza un genitore e col resto della famiglia a soffocarlo d'amore per non farne sentire l’assenza. Quello di chi Babbo Natale lo prenderebbe a calci e chissà cos’altro...
Sedici autori, sguinzagliati da noi tra deliri pre e post natalizi per mettere nero su bianco, una volta per sempre, il lato oscuro di Babbo Natale e di tutto quello che rappresenta in quell’orgia internazionale che è il mese di dicembre. Un’orgia innanzitutto commerciale nella quale ci daremo da fare anche noi proprio con questo volume di storie dolci e spietate, malinconiche e divertenti. Un libro per chi, quell’inesorabile Natale, lo ama e lo festeggia, perché chi lo detesta sa già tutto.
Buon Natale!

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di AA. VV.

Giovanni Amendola: Una vita in difesa della libertà

Giovanni Amendola: Una vita in difesa della libertà di

Nel volume viene ripercorsa la vita culturale e politica di Giovanni Amendola a partire dagli anni giovanili del periodo «romantico ». Collaboratore del «Leonardo» e de «La Voce» combatté la battaglia antipositivista avvicinandosi a Croce che offriva a quella «gioventù ribelle» un sistema completo di teoria della conoscenza. Completata la sua formazione al contatto con la filosofia classica ted...

La Civiltà Cattolica n. 4048

La Civiltà Cattolica n. 4048 di

In questo numero:- "Giocarsi la vita". Papa Francesco in dialogo con i gesuiti dell'America Latina - Protezione dei minori: una missione globale per la Chiesa in uscita.- L'immaginario della parola e "i traduttori che non tradiscono".- Il "vento freddo" della democrazia diretta.- Perché ci riguarda la guerra commerciale tra Usa e Cina.- Il resoconto del viaggio del Papa a Panama per la Gio...

In punta di penna: Riflessioni sull'arte della narrativa. Volume Secondo (Filigrana)

In punta di penna: Riflessioni sull'arte della narrativa. Volume Secondo (Filigrana) di

Che cosa induce uomini e donne di tutte le nazionalità e le razze a prendere in mano una penna o a sedersi davanti a un computer per raccontare una storia, e non necessariamente la propria? Quali sono gli strumenti che consentono di trasformare questo impulso in un’opera compiuta, in grado di raggiungere il mondo dei lettori? Con questo secondo volume, prosegue la serie di saggi sulla scrittura...

Passione Friuli: Quindici racconti di resilienza. Dal Messaggero Veneto. Scelti per voi

Passione Friuli: Quindici racconti di resilienza. Dal Messaggero Veneto. Scelti per voi di

Che cosa caratterizza il Friuli? Esiste una parola che raccoglie le nostre storie, le nostre ambizioni e le nostre tradizioni? A questa domanda, alla quale non c’è una risposta univoca, abbiamo replicato con 15 storie che raccontano l’essenza di quello che siamo: coraggio, tenacia, attaccamento, passione. La raccolta di alcuni tra gli articoli più rappresentativi pubblicati sul Messaggero Venet...

Bukowski. Inediti di ordinaria follia - Vol. 2 (Battitore libero)

Bukowski. Inediti di ordinaria follia - Vol. 2 (Battitore libero) di

Charles Bukowski è uno degli autori più conosciuti e apprezzati della letteratura statunitense del Novecento. E il più controverso. La sua ingente produzione, che comprende romanzi, racconti e poesie, si avvale dell’imprescindibile confronto con la vita, quella autentica che Bukowski ha realmente vissuto sulla propria pelle.La miscellanea “Inediti di ordinaria follia – Vol. 2” comprende trenta ...

Pensiero in fuga: Racconti

Pensiero in fuga: Racconti di

Il concorso letterario La prima penna – il cui titolo è un chiaro riferimento alla matrice sammarinese dell’iniziativa, le Tre Penne di San Marino – vuole essere un’occasione offerta alla creatività, specialmente quella dei giovani, senza limiti territoriali. Il progetto, partito in via sperimentale, intende offrire la possibilità a tanti nuovi autori di emergere e trovare il loro giusto spazio...