Babbo Natale è strunz

Quale frase sentite più spesso nel periodo natalizio: buon Natale? Sbagliato! La frase più ripetuta è: “odio le feste, spero che passino in fretta”.
Questo è un volume che racconta l’altro Natale, quello di chi rifiuta l’idea di scegliere regali in negozi affollatissimi. Quello di chi deve mandare giù roba insipida per assecondare le manie culinarie di una zia alla quale non si può dire di no. Di chi è cresciuto senza un genitore e col resto della famiglia a soffocarlo d'amore per non farne sentire l’assenza. Quello di chi Babbo Natale lo prenderebbe a calci e chissà cos’altro...
Sedici autori, sguinzagliati da noi tra deliri pre e post natalizi per mettere nero su bianco, una volta per sempre, il lato oscuro di Babbo Natale e di tutto quello che rappresenta in quell’orgia internazionale che è il mese di dicembre. Un’orgia innanzitutto commerciale nella quale ci daremo da fare anche noi proprio con questo volume di storie dolci e spietate, malinconiche e divertenti. Un libro per chi, quell’inesorabile Natale, lo ama e lo festeggia, perché chi lo detesta sa già tutto.
Buon Natale!

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di AA. VV.

Il prezzo del futuro

Il prezzo del futuro di

"Solo la fantascienza può rendere protagonista l'economia tutta intera, e affrontare più problemi alla volta fino a delineare uno scenario completo. Gian Filippo Pizzo e Vittorio Catani hanno confezionato una summa destinata a rimanere in vista sugli scaffali domestici, per complessità e intelligenza. Una chiave per leggere, sotto forma appena appena allegorica, i tempi che stiamo vivendo e que...

Giallo metropoli

Giallo metropoli di

Un aeroplano si schianta contro un grattacielo, ma non siamo a New York. Il cadavere di una donna rasata ritrovato in una valigia. Un bandito pericoloso e romantico che fa impazzire le donne. Una nube silenziosa e letale si allarga come uno spettro su interi paesi e semina morte. Come ogni metropoli, Milano brulica sotto la superficie di anime allo sbando, criminali dalle facce pulite, soli...

Epistolario di Urbano Rattazzi: Volume secondo 1862

Epistolario di Urbano Rattazzi: Volume secondo 1862 di

Questo secondo volume dell'Epistolario di Urbano Rattazzi è interamente dedicato al 1862, anno intenso e controverso, connotato da eventi emblematici in rapida successione, che condizionano l'azione di governo e insidiano le fragili fondamenta del neonato Stato unitario: dalla caduta del barone di ferro Ricasoli all'ascesa al potere dell'uomo del connubio, dalle mosse a sorpresa dell'eroe di Ca...

Dolci desideri (eNewton Narrativa)

Dolci desideri (eNewton Narrativa) di

A cura di Sylvia DayUn’antologia di racconti romantici e frizzanti per sognare a occhi apertiLe autrici:Sylvia Day • Monica Murphy • Vicki Lewis Thompson • Lila Bell • Courtney Milan • Amber Lin • Regina Scott • Joan Johnston • T.L. Costa • Cindy Gerard • Harper st. George • Erica Ridley • Laura Kaye • Katy Regnery • Allison Brennan • Lex Valentine • Sabrina Jeffries • Diane KellyDal primo amor...

Le Variazioni Gernsback - Storie di fantamusica (La botte piccola)

Le Variazioni Gernsback - Storie di fantamusica (La botte piccola) di

Il fantastico si può ispirare agli aspetti più svariati della nostra vita o della nostra cultura: non è difficile trovare storie che si rifanno alla matematica, all’astronomia, all’economia, alla gastronomia, alla pittura... e sì, persino alla musica.Questa antologia comprende undici racconti tra il fantastico, l’orrore e il fantascientifico, ma tutti con il denominatore comune dell’arte di Eut...

Residenze inquiete

Residenze inquiete di

Cinque racconti inediti, cinque nuovi autori, cinque sguardi diversi svelano l'aspetto perturbante della normalità. Segreti, colpi di scena e terribili verità si nascondono dietro la faccia placida della provincia. Un pranzo di famiglia, la sonnacchiosa vita di quartiere, l'apparente tranquillità di un borgo fanno da sfondo a storie incredibili, scritte per sorprendere e ripensare la quotidiani...