Orestea: Agamènnone, Coefore, Eumenidi (Ad Altiora)

Compra su Amazon

Orestea: Agamènnone, Coefore, Eumenidi (Ad Altiora)
Autore
Eschilo
Editore
Kitabu
Pubblicazione
16 ottobre 2013
Categorie
Il testo in italiano tradotto da Ettore Romagnoli e la versione originale in greco della trilogia delle tragedie di Eschilo: Agamennone, Le Coefore, Le Eumenidi. Le tragedie che la compongono rappresentano un’unica storia suddivisa in tre episodi: in "Agamennone" viene rappresentato l’assassinio del sovrano della polis di Argo, Agamennone, di ritorno dalla guerra, da parte della moglie Clitennestra con l'aiuto dell'amante Egisto; il delitto viene vendicato dieci anni più tardi ad opera del loro figlio Oreste in "Le Coefore"; ne "Le Eumenidi" il duplice omicidio ha come conseguenza la persecuzione di Oreste da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago grazie al voto di Atena.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Eschilo

Prometeo incatenato

Prometeo incatenato di

Prometeo incatenato è una tragedia attribuita ad Eschilo.Eschilo è stato un drammaturgo greco antico.Traduzione a cura di Ettore Romagnoli  Ettore Romagnoli (Roma, 11 giugno 1871 – Roma, 1º maggio 1938) è stato un grecista e letterato italiano.

Orestea

Orestea di

Orestea è una trilogia formata dalle tragedie Agamennone, Le Coefore, Le Eumenidi.Eschilo è stato un drammaturgo greco antico. 

LE EUMENIDI

LE EUMENIDI di

La terza tragedia della trilogia prende il nome dalle Erinni, dee che impersonano la vendetta, le quali erano chiamate anche Eumenidi (ossia “le benevole”) quando erano in atteggiamento positivo. In questa terza parte dell’Orestea viene narrata la persecuzione delle Erinni nei confronti di Oreste, che culmina nella celebrazione di un processo presso il tribunale dell'Areopago. Tale giudizio, ch...

AGAMENNONE

AGAMENNONE di

Eschilo, figlio di Euforione del demo di Eleusi , è stato un drammaturgo greco antico. Viene unanimemente considerato l'iniziatore della tragedia greca nella sua forma matura. È il primo dei poeti tragici dell'antica Grecia di cui ci siano pervenute opere per intero, seguito da Sofocle ed Euripide.

LE SUPPLICI

LE SUPPLICI di

Antefatto: Danao ed Egitto erano due fratelli gemelli che condividevano la sovranità sul regno d'Egitto. Il primo aveva avuto cinquanta figlie, il secondo altrettanti figli. Egitto aveva tentato di imporre il matrimonio tra i propri figli e le figlie di Danao (chiamate collettivamente Danaidi), ma un oracolo aveva predetto a Danao che un suo nipote l'avrebbe ucciso; per questo il re aveva vieta...

LE COEFORE

LE COEFORE di

Eschilo, figlio di Euforione del demo di Eleusi, è stato un drammaturgo greco antico. Viene unanimemente considerato l'iniziatore della tragedia greca nella sua forma matura. È il primo dei poeti tragici dell'antica Grecia di cui ci siano pervenute opere per intero, seguito da Sofocle ed Euripide.