L'Indice delle Esistenze - Vite in Frammenti - Le Passioni - cherry (Orizzonti)

Compra su Amazon

L'Indice delle Esistenze - Vite in Frammenti - Le Passioni - cherry (Orizzonti)
Autore
Autori Vari
Editore
Aletti Editore
Pubblicazione
26/06/2013
Categorie
L’affresco simultaneo che raffigura questo primo volume della serie de L’Indice delle Esistenze ci presenta l’essere, e l’esistenza, nelle sue mutevoli forme. Una Collana lunga un anno, distribuita per capitoli, o argomenti mensili. Il primo paragrafo riguarda le passioni: “Temere, ardire, desiderare, adirarsi, aver pietà, e in generale provar piacere e dolore è possibile in maggiore o minore misura… Al contrario, provare queste passioni quando è il momento, per motivi convenienti, verso le persone giuste, per il fine e nel modo che si deve, questo è il mezzo e perciò l’ottimo, il che è proprio della virtù”. (Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.).
Gli autori e gli artisti partecipi a questo progetto -sono presenti poesie, aforismi, brevi racconti o considerazioni, foto, dipinti, e in generale contributi dalle arti figurative- hanno aderito a tutte le prospettive indicate da Aristotele: la lacerazione dell’abbandono, l’esaltazione dei sensi nell’incontro dei corpi, il macerare dell’attesa, il rancore per la parte di sé mutilata dall’assenza o dal distacco dalla fonte del piacere; lo slancio euforico per le prospettive future, l’impegno civico, la cura e il rispetto per il terra che ci ospita.
La raccolta si presenta come una gerla che accoglie le diverse esperienze di vita, in singoli frammenti, sta a noi aprirne una pagina e assaporarne l’essenza, perché questo è l’ostacolo, la crosta da rompere: la solitudine dell’uomo – di noi e degli altri […]. Tutto il problema della vita è dunque questo: come rompere la propria solitudine, come comunicare con gli altri […].
La vita di ogni artista e di ogni uomo è come quella dei popoli: un incessante sforzo per ridurre a chiarezza i suoi miti. (Cesare Pavese).
Le passioni, volume iniziatico de L’Indice delle Esistenze, è concepito come un omnibus; raccoglie stili, e generi diversi, un almanacco emozionale sui sentimenti che ci accompagnano nel nostro discorrere quotidiano. Nello sfogliare queste pagine, il lettore ritroverà chiaramente dei frammenti del proprio arco vitale, poiché contengono l’humus del quale l’esistenza si nutre: la passione per qualcosa o qualcuno, quel sentimento intenso e violento universalmente condiviso.
Prefazione di Giuseppe Aletti

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Autori vari

Halloween all'Italiana 2014

Halloween all'Italiana 2014 di

Halloween all'Italiana 2014 è l'antologia finale del contest letterario omonimo indetto dal portale LetteraturaHorror.it. 100 autori per 100 racconti, 100 modi diversi di vedere con occhi tutti italiani la festività della notte più horror dell'anno. Il professore d Francesco Calè Scherzetto omicida di Giovanni Altieri Damon gallagher in la notte del diavolo di Simone Censi La sfilata di Cristia...

Ghirlande di Natale

Ghirlande di Natale di

antologia di racconti e poesie in occasione del Natale 2014

#microhalloween

#microhalloween di

Si può riuscire a spaventare in poche righe? 58 microstorie horror di vari autori italiani, scritte e condivise su Facebook in occasione di Halloween.

A Bologna piace Giallo (Damster - Il diavolo probabilmente, le storie maledette)

A Bologna piace Giallo (Damster - Il diavolo probabilmente, le storie maledette) di

La Bologna notturna, sotterranea, delle ombre e della nebbia, fa da sfondo ai 13 racconti di questa antologia. Gli autori che li hanno creati sono Bolognesi, di nascita o di adozione, e di questa città conoscono molto bene le contraddizioni. Come Stephen King ha immaginato il clown, emblema della risata e del divertimento, trasformato in spaventoso portatore di terrore e di morte, anche gli aut...

La mobilità sociale nel Medioevo italiano 5: Roma e la Chiesa (secoli XII-XV)

La mobilità sociale nel Medioevo italiano 5: Roma e la Chiesa (secoli XII-XV) di

I contributi che compaiono nel volume evidenziano bene, anche attraverso l’analisi di alcuni percorsi individuali, come nella Roma dei secoli XII-XV molti esponenti del clero locale siano riusciti a giovarsi in varia misura dei vantaggi offerti loro dal ruolo di centralità che la città aveva assunto come sede della cristianità.Mettendo a frutto il capitale economico, culturale, sociale e simbol...

La mobilità sociale nel Medioevo italiano 3: Il mondo ecclesiastico (secoli XII-XV)

La mobilità sociale nel Medioevo italiano 3: Il mondo ecclesiastico (secoli XII-XV) di

La capacità della Chiesa e delle sue risorse materiali e immateriali di cambiare le condizioni sociali colpiva gli uomini del Medioevo, e viene sostenuta da molti storici. Il volume analizza dunque la natura e l’effettiva consistenza di quello che è considerato un classico canale di mobilità sociale a disposizione della società medievale.In che modo una carica ecclesiastica influiva sulla posiz...