L'Armata d'Italia (e-Meridiani Mondadori)

Notizia sul testo e Note di commento a cura di Andrea Possieri. Cronologia della vita di Gabriele d'Annunzio a cura di Annamaria Andreoli. Nell'ebook si ripropone il testo di L'Armata d'Italia raccolto nelle Prose di ricerca (a cura di Annamaria Andreoli e Giorgio Zanetti, "I Meridiani", Mondadori, Milano 2005, 2 tomi), titolo sotto il quale Gabriele d'Annunzio ha raccolto un insieme molto eterogeneo di opere di carattere autobiografico e saggistico per farne il proprio testamento spirituale. Gli apparati informativi riproducono quelli pubblicati nell'edizione dei "Meridiani". Il libro raccoglie una serie di articoli polemici - il destinatario aperto è l'ammiraglio e ministro Benedetto Brin - usciti sulla "Tribuna" dal 27 maggio al 6 luglio 1888 e poi raccolti in volume lo stesso anno con il titolo L'Armata d'Italia, dove per "armata", secondo l'uso del tempo, è da intendersi "flotta"; oggetto degli scritti è infatti la Marina Militare, di cui d'Annunzio chiede il potenziamento e una migliore organizzazione. L'occasione che trasforma d'Annunzio da giornalista mondano in giornalista militare è una crociera compiuta nel 1887 a bordo dello yacht dell'amico Adolfo de Bosis con l'amante e musa di allora, Barbara Leoni, crociera che si trasforma in una disavventura in seguito alla quale i passeggeri devono essere tratti in salvo da una corazzata della Marina Militare: è proprio dai colloqui con gli ufficiali della corazzata, con i quali d'Annunzio approfondisce i problemi della Marina, che hanno origine gli scritti che compongono il volume.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Gabriele d'Annunzio

Notturno (BUR CLASSICI MODERNI)

Notturno (BUR CLASSICI MODERNI) di

Amore, morte e dolore sono i temi di questa intensa confessione lirica, scritta quando, in seguito a una grave ferita di guerra, D’Annunzio è costretto a indossare una benda su entrambi gli occhi, che lo condanna a una temporanea cecità e a una immobilità pressoché totale.Eppure il poeta non rinuncia a scrivere. In una sorta di divinazione, annota su sottili strisce di carta “visioni immense af...

Il piacere (Romanzi d'Italia)

Il piacere (Romanzi d'Italia) di

La società aristocratica romana vista attraverso gli occhi e le vicende di Andrea Sperelli, ricco, nobile e mondano, ma anche intellettuale di gusto e raffinato conoscitore delle arti, uno degli alter ego più riusciti della storia della nostra letteratura. Perché dietro Sperelli c’è il giovane D’Annunzio, percorso dalla malinconia, consapevole della fine di un mondo che sta per cedere il passo ...

L'innocente (eNewton Classici)

L'innocente (eNewton Classici) di

A cura di Gianni OlivaEdizione integraleCostantemente infedele alla moglie Giuliana, Tullio Hermil in un tardivo tentativo di riavvicinamento alla propria consorte scopre che questa porta in seno il frutto di un unico, irreparabile tradimento. Fra lui e la rinnovata passione verso Giuliana si frappone il piccolo intruso, e Tullio non esita a provocare la morte della creatura innocente. Influenz...

Il Piacere (Biblioteca Ideale Giunti)

Il Piacere (Biblioteca Ideale Giunti) di

Il giovane conte Andrea Sperelli vorrebbe fare della propria vita un'opera d'arte. In realtà, privo com'è di senso morale e della capacità di provare sentimenti genuini, riesce solo a disperdere il prorio talento nei piaceri della vita mondana. Potrebbe salvarlo l'amore, ma, anche qui, si trova dilaniato tra l'attrazione per la dissoluta Elena e quella per la spirituale Maria. Questa spinta sch...

Le novelle della Pescara: 2 (Classici)

Le novelle della Pescara: 2 (Classici) di

Gabriele D’Annunzio pubblicò Le novelle della Pescara nel 1902. Il tema principale di questi racconti sono l’emozioni del popolo e le sue rivolte, non però per descrivere, come accade in Verga, le rivendicazioni sociali ma per studiarne gli stati d’animo, le energie quasi primordiali che vengono sprigionate nel momento della protesta, dal fanatismo della folla alla sorte disperata di molte madr...

Il ferro di Gabriele D'Annunzio

Il ferro di Gabriele D'Annunzio di

Il ferro di Gabriele D'Annunzio