La messa dei villeggianti (Oscar scrittori moderni Vol. 1959)

"La Messa dei villeggianti mi sembra un ottimo risultato. C'è in Soldati quella capacità ancora "ottocentesca" di colloquio - dall'interno - col pubblico medio, senza banalità né richiamo volgare." Così Giansiro Ferrata giudicava nel 1959, ancora prima della pubblicazione, il libro di racconti soldatiani, "sincero e scritto con vivacissimo ingegno". Oggi, dopo quasi cinquant'anni, questi testi sospesi tra l'elzeviro, l'invenzione narrativa, la cronaca e il diario ci riportano a un'Italia molto distante da quella in cui viviamo: una nazione ancora di tante peculiarità, di luoghi diversi, di varia umanità, di prodotti tipici, di strade lente e tortuose. Si ritrova, in queste "scene della vita di provincia" e non solo, il sapore del paese visto nei film in bianco e nero della migliore commedia all'italiana. Il narratore ci conduce nelle sue storie con un ritmo vivace, punteggiato da pause meditative e istanti di vivida contemplazione, che trasmettono intenso il piacere di paesaggi, musiche, vini, corpi di donna. Nella sequenza di "corti" che compongono il libro, Soldati continua intanto a inseguire con acutezza penetrante il gioco dei destini individuali, l'intrecciarsi del proprio a quelli altrui, che ne sono specchio, cifra segreta, possibilità non esperita.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Mario Soldati

Salmace (Oscar scrittori moderni Vol. 1976)

Salmace (Oscar scrittori moderni Vol. 1976) di

Pubblicata nel 1929, la raccolta di racconti Salmace segna l'esordio narrativo di un giovanissimo autore salutato con entusiasmo da critici quali Cesare Garboli, Giuseppe Antonio Borgese, Eugenio Montale, Elio Vittorini. Nonostante l'età - appena ventitré anni -, Soldati offre subito una prova di notevole maturità stilistica e, con la sua scrittura limpida ed elegante, traccia sei...

La confessione (Oscar scrittori moderni Vol. 1991)

La confessione (Oscar scrittori moderni Vol. 1991) di

Il breve romanzo La confessione è stato concepito da Soldati nel 1935, con uno sforzo progettuale che solo le carte preparatorie da poco venute alla luce rivelano nella sua complessità e tensione. Ripreso e pubblicato vent'anni più tardi, narra la vicenda del quattordicenne Clemente, adolescente ipersensibile, studente a Torino presso un collegio di gesuiti. Clemente pensa che anche...