Sono una snob? (Elementi Vol. 12)

"Sono una snob?" è una selezione di saggi di Virginia Woolf, in cui l’intellettuale londinese abbandona l’artificio romanzesco e ci lascia scrutare tra le pieghe della sua vita e della sua scrittura.

Accanto alla Virginia su cui si è sempre posto i riflettori, accanto alle sofferenze e alle difficoltà, emerge da queste pagine la sua voglia di vivere e di testare l’esistenza con le sue armi più affilate: l’umorismo, la curiosità, l’intelligenza e la sensibilità.
Una ricerca nel vissuto e nella scrittura per riuscire a fissare e a catturare sulla carta la fluidità e l’instabilità della vita, degli esseri umani e dei loro pensieri: un affronto al realismo da cui emerge chiara la personalità e l’originalità di una grande scrittrice.
Il saggio per Virginia diventa l’involucro perfetto per contenere le sue cavalcate sul reale e sugli eventi, capace di rivelare le associazioni, gli stimoli, i pensieri, gli aneddoti che sovrapponendosi modulano il suo sentire. Sono le sensazioni che appaiono - le sue - che caratterizzano il tono particolare della voce mutevole e imprevedibile.
In "Sono una snob?" la scrittura procede vivida e vivace, contorna gli eventi e le situazioni che l’hanno ispirata per trattare gli argomenti che più le stanno a cuore: egocentrismo e riservatezza diventano il pretesto per un’ironica critica della società coeva; Londra, la sua amata metropoli, si materializza dalla suggestione di un pomeriggio d’inverno in "A zonzo per le vie di Londra"; la scrittura e l’ispirazione creativa sono alla base de "Il committente e il croco"; in "La macchia sul muro", un’incomprensibile macchia conduce a imprevedibili riflessioni; "Pensieri di pace durante un bombardamento aereo" si confronta la terribile amarezza provocata dal maschilismo e dal senso di impotenza di fronte alla guerra; la vita, e la battaglia per resistere alla morte sono i temi di "La morte della falena".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Virginia Woolf

Orlando (eNewton Classici)

Orlando (eNewton Classici) di

Introduzione di Armanda GuiducciTraduzione e prefazione di Maura Del SerraEdizione integraleL’autrice lo definì «libriccino» orchestrato «in uno stile burla». Nigel Nicholson «la più lunga e affascinante lettera d’amore» mai scritta, quella di Virginia Woolf all’eccentrica aristocratica Vita Sackville-West, alla quale la unì un complesso legame ventennale. È questo, in molteplici sensi, un libr...

Haunted House - Kew Gardens - The Mark on the Wall   / Una casa stregata -  Kew Gardens - Il segno sul muro (Short Stories)

Haunted House - Kew Gardens - The Mark on the Wall / Una casa stregata - Kew Gardens - Il segno sul muro (Short Stories) di

La versione ebook della fortunata collana Short Stories permette al lettore un'inedita esperienza di lettura, passando dal testo in lingua originale al testo in italiano in un rapido click e ascoltando il racconto attraverso l'audio in italiano e in inglese.Dei tre racconti qui proposti, scritti e pubblicati in rivista fra il 1919 e il 1921, Il segno sul muro è quello che meglio rappresenta tal...

Una stanza tutta per sé (eNewton Classici)

Una stanza tutta per sé (eNewton Classici) di

Introduzione di Armanda GuiducciTraduzione e prefazione di Maura Del SerraEdizione integraleIllustre capostipite dei manifesti femminili del Novecento europeo, e primo brillante intervento della Woolf sul tema «donne e scrittura» (allora oggetto di un dibattito oggi banalizzato più che superato), Una stanza tutta per sé è un piccolo trattato ironicamente immaginifico, personalissimo nella misur...

Notte e giorno (eNewton Classici)

Notte e giorno (eNewton Classici) di

Katharine Hilbery appartiene a una famiglia aristocratica. Fidanzata al vanitoso e un po’ fatuo letterato William Rodney, si sente a poco a poco conquistata dalla più generosa vitalità dell’appassionato Ralph Denham. Ma fino a che punto è decisa a rischiare per colmare il divario tra la notte e il giorno, tra le segrete pulsazioni dell’anima e gli imperativi che il suo stato sociale le impone? ...

La signora Dalloway (Einaudi) (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1718)

La signora Dalloway (Einaudi) (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1718) di

13 giugno 1923. Clarissa Dalloway, una signora dell'alta borghesia londinese, esce a comprare i fiori per la festa che sta organizzando per la sera. Passeggia per le strade di Londra, sfiora la vita di tanti sconosciuti, ma non ha il fare allegro di chi si prepara a qualcosa di lieto. Il suo incedere è incerto e continuamente ostacolato da pensieri che le affollano la mente, da ricordi che si i...

Voltando pagina (La cultura)

Voltando pagina (La cultura) di

Virginia Woolf non fu solo la grande romanziera che tutti conosciamo, ma anche una raffinata saggista, una critica acutissima, un’instancabile pubblicista. Lettrice onnivora e anarchica, cercò nei libri «una forma per il caos», vi trovò universi abitati da creature umane, con cui intrecciare ininterrotte conversazioni. Fin dalle prime recensioni lavorò senza pregiudizi: che si trattasse di epis...