Il Caldèras

Dal vecchio zingaro che l'ha allevato Sindel ha imparato la libertà, la magia di antiche storie tramandate a voce, la fierezza di appartenere al popolo dei rom. Da solo, invece, ha imparato a leggere, a scrivere e, soprattutto, a capire il mondo dei "gagé": gli uomini che, al contrario degli zingari, hanno patria e leggi. Dopo avere a lungo vagabondato a bordo del carrozzone, Sindel si ferma in un piccolo villaggio veneto dove la gente gli è amica. Per questa gente, per questi amici allo scoppio della guerra lo zingaro prende le armi e combatte contro i tedeschi. Perché nessuno come lui conosce il valore della libertà.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Carlo Sgorlon

La malga di Sîr

La malga di Sîr di

Nel Friuli sconvolto dall'ultima guerra, tra faide, vendette politiche e risentimenti etnici, solo una donna, Marianna Novak, ha saputo conservare la sua umanità e la forza di opporre l'amore all'odio.

La foiba grande

La foiba grande di

Le tragiche vicende vissute dai popoli della ex Jugoslavia sul finire del Novecento richiamano alla memoria la tragedia che travolse gli italiani d'Istria durante e dopo la Seconda guerra mondiale. Una pagina oscura della storia che Carlo Sgorlon riporta alla luce narrando le vicende di Benedetto e della gente di Umizza. Un dramma umano, familiare, corale, in cui l'odio cancella l'amicizia, la...

L'armata dei fiumi perduti

L'armata dei fiumi perduti di

In Friuli, durante l'ultima guerra, si insedia, proveniente dalla Russia, un'armata cosacca: sono uomini, donne, vecchi e bambini a cui le autorità tedesche hanno promesso una patria. Fatto realmente accaduto, nella narrazione di Sgorlon diventa la tragica odissea di un popolo predestinato allo sterminio. In questo lembo di terra, i cosacchi e gli abitanti del Friuli invaso sono ugualmente...

La carrozza di rame

La carrozza di rame di

Il giorno delle nozze lo sposo voleva stupire tutti arrivando con la sua lucente carrozza color rame. Invece tre infausti avvenimenti lo fecero arrivare in ritardo, su un cavallo rubato, e lo spinsero, poi, a ripartire dopo una sola notte d'amore. Emilio – protagonista di questo romanzo pubblicato da Carlo Sgorlon nel 1979 – è nato da quel disgraziato e fulmineo matrimonio ed è cresciuto...

Gli dèi torneranno

Gli dèi torneranno di

Il mondo contadino del Friuli emerge nella sua pienezza dalle pagine del romanzo Gli dèi torneranno, del 1977, che, oltre a costituire una delle più affascinanti prove narrative degli anni Settanta, dimostra che lo scrittore friulano non si è fermato alla straordinaria e unanimemente riconosciuta facilità dei propri mezzi espressivi. Sgorlon, che in ciò non somiglia ad alcuno scrittore...

Regina di Saba

Regina di Saba di

Il bagliore di un incendio, una breve apparizione, una affascinante figura femminile. Un incontro che si ripeterà, che deve ripetersi: così sogna il ragazzo friulano già innamorato della sconosciuta. È l'inizio di una storia d'amore strana e sofferta, in bilico tra la sensualità di un'attrazione e lo sguardo violento di una natura incontaminata. Sgorlon, come soltanto un grande scrittore...