Uno, nessuno e centomila

Il titolo del romanzo è una chiave di lettura per comprenderlo fino in fondo, infatti quella di Vitangelo Moscarda è la storia di una consapevolezza che si va man mano formando: la consapevolezza che l'uomo non è Uno, e che la realtà non è oggettiva. Il protagonista passa dal considerarsi unico per tutti (Uno, appunto) a concepire che egli è un nulla (Nessuno), attraverso la presa di coscienza dei diversi se stesso che via via diventa nel suo rapporto con gli altri (Centomila). In questo modo la realtà perde la sua oggettività e si sgretola nell'infinito vortice del relativismo.



Nel suo tentativo di distruggere i centomila estranei che vivono negli altri, le centomila concezioni che gli altri hanno di lui, viene preso per pazzo dalla gente, che non vuole accettare che il mondo sia diverso da come lo immagina. Vitangelo Moscarda è il "forestiere della vita", colui che ha capito che le persone sono "schiave" degli altri e di se stesse. Egli vede gli altri vivere in questa trappola, ma neanche lui ne è completamente libero: il fatto che la gente l'abbia preso per pazzo è la dimostrazione che non è possibile distruggere le centomila immagini, a lui estranee, che gli altri hanno di lui. È possibile solo farle impazzire.



La fine del romanzo è molto profonda, conclusione degna per un'opera di questa portata. Il rifiuto totale della persona comporta la frantumazione dell'io, perché esso si dissolve completamente nella natura. Pieno di significati è il rifiuto del nome, che falsifica ed imprigiona la realtà in forme immutabili, quasi come un'epigrafe funeraria. Al contrario della vita, che è un divenire perenne, secondo la concezione vitalistica di Pirandello.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione

Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Luigi Pirandello

Sei personaggi in cerca d'autore

Sei personaggi in cerca d'autore di Luigi Pirandello Infilaindiana Edizioni

Sei personaggi in cerca d’autore (1921) è una commedia teatrale la cui struttura non è divisa in atti e scene, ma si snoda linearmente in modo continuo, segmentata solo da due interruzioni apparentemente casuali. Una compagnia teatrale drammatica sta provando Il gioco delle parti, opera sempre di Pirandello, quando a un tratto compaiono sulla scena sei personaggi estranei ai fatti: il Padre, la...

Così è (se vi pare) (RLI CLASSICI)

Così è (se vi pare) (RLI CLASSICI) di Luigi Pirandello

Scarica un estratto GRATIS e inizia a leggere subito! Questo ebook ha: INDICE LINKATO. Dramma in tre atti, esordì al Teatro Olimpia di Milano nel 1917; tratto dalla novella “La signora Frola e il signor Ponza, suo genero”. L’autore esprime, attraverso le parole e le gesta dei protagonisti, un tema che gli è molto caro: la realtà è soggettiva. La visione e l’ascolto sono personali e non ...

Come tu mi vuoi

Come tu mi vuoi di Luigi Pirandello Autori Ebook

Come tu mi vuoi è un dramma in tre atti scritto alla fine degli anni venti da Luigi Pirandello. Prende lo spunto da un celebre caso giudiziario avvenuto negli stessi anni: si tratta del caso Bruneri - Canella, lo stesso che avrebbe ispirato, molto più tardi, il film Lo smemorato di Collegno. Siamo di fronte all'unico testo pirandelliano ambientato, almeno in parte, fuori dall'Italia, a Berlino...

Pirandello. Tutte le novelle (RLI CLASSICI)

Pirandello. Tutte le novelle (RLI CLASSICI) di Luigi Pirandello

Scarica un estratto GRATIS e inizia a leggere subito! Questo ebook ha: INDICE LINKATO. Raccolta di oltre duecento racconti dell’autore. Quando scrisse la sua prima novella (Capannetta) Pirandello era poco più di un ragazzo: era il 1884. Insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934, scrisse l’ultima novella (Effetti di un sogno interrotto) il giorno precedente la propria morte. ...

Sei personaggi in cerca d'autore: 271 (Classici)

Sei personaggi in cerca d'autore: 271 (Classici) di Luigi Pirandello REA Multimedia

Sei personaggi in cerca d'autore è il dramma più famoso di Luigi Pirandello, fu rappresentato per la prima volta il 9 maggio del 1921 al Teatro Valle di Roma, con un clamoroso insuccesso. La trama racconta la storia di sei personaggi che convincono il capocomico di un teatro a rappresentare la loro vicenda, rifiutando però l'assegnazione delle parti ai vari attori: vogliono rappresentare di ...

Il gioco delle parti: 270 (Classici)

Il gioco delle parti: 270 (Classici) di Luigi Pirandello REA Multimedia

Il giuoco delle parti è una commedia in tre atti di Luigi Pirandello scritta nel 1918. Tra Leone Gala, che si atteggia a filosofo cinico e Silia, sua moglie, dal carattere superficiale e capriccioso, che odia i discorsi intrisi di logica stringente del marito, si trova nel mezzo, come un vaso di coccio, l'amante di lei, Guido Venanzi completamente dominato dai due. Quest'ultimo non è altro che ...