Il prezzo della speranza

Benedetto XIV chiede a monsignor Gallo di scoprire la verità sull’assassinio del cardinale Di Lisa. Il vecchio vescovo, affiancato dal barone Magrini, si avventura in indagini lunghe e pericolose che faranno venire alla luce un sistema truffaldino con cui Sciandri, ex tesoriere della Camera Apostolica, ha depredato la Chiesa per anni. Adalberto De Felice confessa l'omicidio del cardinale ma Gallo, prima di morire assassinato, decide di consentire al marchese di ricostruirsi una vita con la bella Elena Sofia e la figlia Esperanza. Roma vive un periodo incredibile di intrighi e delitti che rischiano di scuotere dal profondo le fondamenta della Chiesa Romana. De Felice, impossibilitato a convivere con il peso della colpa, si consegna alle autorità deciso ad affrontare processo e patibolo. Padre Lorenzo assume la sua difesa, mentre Lodovico Magrini si mette a caccia del latitante Sciandri, riuscendo a catturarlo dopo essersi liberato della sua sanguinaria guardia del corpo. Il tribunale, su pressioni del papa, taglia i tempi del dibattito e condanna a morte il marchese. Maria Di Lisa, madre del cardinale ucciso, invoca la grazia per il marchese, da lei considerato alla stregua di un figlio. Papa Lambertini, benché colpito dal gesto, rifiuta con un lapidario “non possumus”

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Alberto Cornacchione

Il prezzo del sorriso

Il prezzo del sorriso di

Nel Molise del Settecento si consumano le storie del cardinale Antonio Di Lisa e dei marchesi De Felice da Montenero.Una lettera carica di allusioni sconvolge profondamente il cardinale, che ripercorre la propria vita attraverso i ricordi in un susseguirsi di avvenimenti inquietanti e avvincenti. Fede e superstizione, nobiltà e amore, fanno da contorno ad una sequela impressionante di delitti l...