Sto molto meglio dei miei amici morti (Scatti)

Come fa un gruppo di pensionanti irrequieti a scomparire impunemente da una casa di riposo? La giovane Blanche, animatrice del laboratorio di scrittura e complice dell’impresa suo malgrado, lo sa bene. L’improbabile gang in fuga è guidata da un’energica donnetta in sedia a rotelle, una settantenne simpaticamente svanita e due nonnetti armati di petardi e moschetto. Sono anziani ma alzano il pugno chiuso e sono decisi a far ballare ancora un po’ il mondo sotto i piedi. Il racconto delle loro imprese si alterna a quello della vita di Blanche, divisa tra incontri di solo sesso e il lavoro con gli imprevedibili vecchietti della Casa delle Rose. A cosa porterà questa strana miscela di giovinezza, fantasia e voglia di vivere? Sto molto meglio dei miei amici morti è un romanzo sottile, divertente e disinibito, in cui tira un incredibile vento di libertà che abbatte ogni pregiudizio verso una fase della vita considerata ancora un tabù.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli