Istantanee con bambina

È la storia di Marinella, bambina troppo spesso considerata adulta, fino a credere di esserlo lei stessa. Ma non è un romanzo per bambini, semmai una riflessione sull’infanzia. Durante la seconda guerra mondiale, la protagonista combatte la propria guerra personale nell’affermazione di sé, a confronto con i “grandi”. Silenziosa, osserva e trattiene nella memoria e, inevitabilmente, giudica. Ama sua madre e la giustifica sempre, assumendo spesso, lei bambina, il ruolo protettivo di una madre. Nel romanzo, Marinella pretende, dalle due donne di età diversa, Marina e Maria, isolate con lei nella stanza delle “istantanee “, che la sua storia venga raccontata. Vuole essere aiutata a capire le ragioni del suo vivere in un mondo di adulti troppo spesso concentrati su se stessi. Le “istantanee” si alternano e supportano gli episodi che si susseguono in ordine temporale. A volte, esse stesse sono racconto, parte integrante della storia. Sarà l’ultima istantanea a svelare il mistero che aleggia fra le pagine.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Mariella Plumeri Caterini

La signora delle fiabe e altre fiabe

La signora delle fiabe e altre fiabe di

E' una raccolta di fiabe: fantasia con un messaggio classico e insieme attuale, anche poetico. Sono state create per bambini/ragazzi ma anche per gli adulti più fortunati, ex bambini, che conservano un bambino dento di sé e sanno leggere e raccontare favole ai loro figli. L'autrice le ha fermate sulla carta dopo averle raccontate più volte ai propri bambini che, chiedendole di ripeterle,...

Come foglie ai rami di quercia: Racconti

Come foglie ai rami di quercia: Racconti di

“Come foglie ai rami di quercia” è una raccolta di racconti tratta dai molteplici scritti e pubblicati dall’autrice negli anni, a segnare le tappe di una vita. Essi dimostrano, in un linguaggio scorrevole, come realtà, mistero, sentimenti, fantasia possano amalgamarsi e diventare fatti in cui alcuni potrebbero riconoscersi o vorrebbero esserne protagonisti.