La casa di tutte le guerre

UNA STORIA INTENSA, UN ROMANZO SUL PASSAGGIO DA INFANZIA A ETÀ ADULTA, UNO SGUARDO INTENERITO E PROFONDO SUGLI AFFETTI FAMIGLIARI E SU COME POSSONO CAMBIARE NEL TEMPO.
Quando le estati erano lunghe e le vacanze duravano tre mesi, Silvia le trascorreva a Rocca, in Romagna, insieme alla nonna inglese, che benché avesse sposato un notabile del luogo e vivesse da mezzo secolo nella villa più bella e più antica del borgo, era ancora «la signora» per tutti gli abitanti, altera e un po’ temuta fuorché dalla nipote che amava teneramente ricambiata. Giornate belle e tutte uguali, scandite dai giochi con i ragazzini del paese, le chiacchiere con la nonna e la governante, l’attesa dei genitori nel weekend, le letture nell’immensa soffitta piena di segreti… Ma l’estate del ’67 è destinata a rimanere per sempre impressa nella memoria: Silvia, quasi undicenne, fa amicizia con Lisa, la figlia del balordo del paese, selvatica e ribelle e insieme faranno un scoperta sconvolgente che cambierà per sempre la loro vita e il loro sguardo sul mondo di adulti che le circonda…

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Simonetta Tassinari

Il filosofo che c'è in te: I superpoteri della filosofia nella vita quotidiana

Il filosofo che c'è in te: I superpoteri della filosofia nella vita quotidiana di

La filosofia è un’attività naturale. Ci accompagna in ogni nostro gesto e decisione. Se esistesse un contapassi filosofico, ci direbbe che c’è filosofia anche dietro la scelta di uno spazzolino da denti, di un cibo o di una vacanza, nel modo in cui stabiliamo di raggiungere il posto di lavoro e nella scelta di chi frequentiamo. Il problema dunque non è “se filosofare”, bensì “quanto e come filo...