Storie da bar

C’era una volta… c’è ancora e ci sarà sempre un luogo dove le persone abitualmente usano incontrarsi, per svago, per scambiare due chiacchiere o per non dover stare in casa a sopportare la moglie. Un “luogo” nel luogo, un microcosmo a sé, dove vigono regole, a volte, completamente differenti da quelle che abitualmente seguiamo. Questo luogo è il bar!
Un luogo dove succedono avvenimenti a volte di una comicità unica, quasi al limite dell’impossibile. Un luogo dove si incontrano spesso persone di diversa estrazione sociale, ma tutti assolutamente uguali tra le sue mura.
Sicuramente ci sono differenze tra bar e bar, e tra persone e persone, muovendosi da nord a sud e da est a ovest lungo il nostro Stivale. Ma non sono differenze così abissali come erroneamente, a volte, si crede.
Purtroppo non posso prendere in esame tutti i bar d’Italia, ma posso prendere in esame solo quel piccolissimo microcosmo che conosco molto bene, forse anche troppo, ovvero il bar che abitualmente frequento: un covo di pazzi!
Per capire poi tutta la chiave del discorso bisogna anche spiegare dove si trova questo bar, perché capendo il luogo e le persone che vivono in quel luogo si capisce molto.
Parliamo della terra di Romagna, una terra focosa come la calura d’estate, dove la piadina e i motori la fanno da padroni, dove il pesce azzurro si mangia accompagnato dal vino rosso e dove le feste più belle sono quelle dove c’è più gnocca.
Una terra abituata a confrontarsi con le più svariate culture, e dove la gente è sempre pronta a rimboccarsi le maniche e a faticare.
Una terra dove bastava la parola data e una stretta di mano per concludere un affare, e dove le controversie si risolvevano spesso a scazzottate.
Ricorda molto la “bassa” raccontata da Guareschi nel suo Mondo Piccolo e in Don Camillo, nonostante siano passati quasi settant’anni.
Le uniche cose che differenziano la Romagna dalla bassa sono il mare ed un pizzico di ironia in più, perché per tutto il resto la somiglianza è tanta... pure troppa.
Cos’altro dire, se non Buona Lettura.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli