NICK PLICK E LA GRANDE MONTAGNA: DI RIFIUTI

In un mondo schiavo dell’uomo, delle sue assurde attività inquinanti, della sua continua produzione di rifiuti e dei suoi rumori paurosi, gli animali cercano di sopravvivere, ritagliandosi un loro spazio vitale, messo comunque sempre più spesso in pericolo dalla instabile e cieca avidità umana.

Nick è un gabbiano nato e cresciuto in una cava allagata vicina ad una grande discarica di rifiuti. Vive preoccupato dai disturbi e dai pericoli che l’uomo provoca all’ambiente che lo circonda e per questo sogna un mondo migliore. Migliore di quello della discarica di rifiuti dove ogni giorno la comunità va alla ricerca di cibo. Un giorno Nick ascolta il racconto del saggio Kick e per la prima volta sente parlare del mare. Lui non ha mai visto il mare e dopo molte peripezie lo trova, nel giorno più felice e più triste della sua vita.

Attorno a Nick si intrecciano altre storie di uomini, buoni e cattivi, e di altri animali costretti ad adattarsi all’ambiente che l’uomo, senza scrupoli, sottopone al suo volere per puro interesse economico.

La speranza che si intravede è quella che, riducendo i rifiuti, possiamo ancora salvare il mondo e ridare speranza anche agli animali che vivono nel nostro habitat, anzi nel loro.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli