Quando cantava il merlo indiano

In un mondo dominato dal maschile, fatto di credenze, terra, radici e fatica, un’anima femminile trova le vie per non soccombere e far vivere una parte di sé arcaica, originale e unica. Relegata al focolare dove non può osare, Fannì riesce a vedere se stessa coltivando la sua interiorità mai persa, che custodisce e tiene cara come il bene più prezioso. Quando si presenta l’occasione fiorisce, trova spazio e si alimenta, conducendoci con lei a nutrire e a non abbandonare mai l’energia che l’Amore dona nelle sue più ampie sfumature. Un racconto per anelare alla libertà nelle ombre del sociale dell’epoca.
Giulia Cavalieri
Laureata in Lettere e Filosofia è Web Editor e traduttrice.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli